Joy of labour – Motörhead

Joy of labour (Gioia di lavoro) è la traccia numero nove del quattordicesimo album dei Motörhead, Snake bite love, pubblicato il 10 marzo del 1998.

Formazione Motörhead (1998)

  • Lemmy Kilmister – basso, voce
  • Phil Campbell – chitarra
  • Mikkey Dee – batteria

Traduzione Joy of labour – Motörhead

Testo tradotto di Joy of labour (Lemmy, Campbell, Dee) dei Motörhead [SPV]

Joy of labour

Woke up dead,
you know I woke up dead
Give me time to get it through my head
They hanged me by the neck,
I heard the devil laugh
I was a nervous wreck,
I was the first in line

Do you want to look right in the devil’s face?
You must have seen the ground
where we upheld the Law
I was a young man then,
I was a young man then
Spending time on the killing floor
Do as you would want to be
Joy of labour, sets you free

Woke up scared,
you know I woke up scared
Give me time to show you,
how I wound up there
They put me in a cell,
I heard the ghost in there
I wasn’t feeling well,
I was the first in line

Do you want see right
through the devil’s eyes?
You must have seen the ground
where they all stood before
I was a young man then,
I was a young man then
Spending time on the killing floor
Be more than you seem to be
Joy of labour, sets you free

Woke up dead,
you know I woke up dead
I was the only one, that saw the road ahead
They beat me with their fists
I did the devil’s work
And I was on their list, I was the first in line

Do you even know what the devil does
He drives a man ‘til he can’t take no more
I was a young man then,
I was a young man then
Spending time on the killing floor

Gioia di lavoro

Mi sono svegliato morto,
sai che mi sono svegliato morto
Dammi il tempo di fare mente locale
Mi hanno appeso per il collo,
ho sentito il diavolo ridere
Avevo i nervi a pezzi,
ero il primo della fila

Voi guardare il diavolo dritto in faccia?
Devi aver visto la terra
dove abbiamo retto la legge
Ero giovane allora
Ero giovane allora
E passavo il tempo in camera da letto
Fai ciò che ti piace fare
La gioia del lavoro, ti rende libero

Mi sono svegliato spaventato
sai che mi sono svegliato spaventato
Dammi il tempo di mostrarti
come sono finito lassù
Mi hanno messo in una cella,
ed ho sentito i fantasmi
Non mi sentivo bene,
ero il primo della fila

Vuoi vedere attraverso
gli occhi del diavolo?
Devi aver visto dove
stavano in piedi
Ero giovane allora
Ero giovane allora
E passavo il tempo in camera da letto
Sii più di quello che sembri
La gioa del lavoro, ti rende libero

Mi sono svegliato morto,
sai che mi sono svegliato morto
Ero l’unico che ha visto la strada innanzi
Mi hanno preso a pugni
Ho fatto il lavoro del diavolo
Ed ero sulla loro lista, ero il primo della fila

Hai mai saputo cosa fa il diavolo?
Guida un uomo fino a che non ce la fà più
Ero giovane allora,
Ero giovane allora
E passavo il tempo in camera da letto

Tags: - 87 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .