Our solemn hour – Within Temptation

Our solemn hour (La nostra ora solenne) è la traccia numero quattro del quarto album dei Within Temptation, The Heart of Everything, pubblicato il 12 marzo 2007. Il brano contiene un estratto da un discorso di Winston Churchill.

Formazione Within Temptation (2007)

  • Sharon den Adel – voce
  • Ruud Adrianus Jolie – chitarra
  • Robert Westerholt – chitarra
  • Jeroen van Veen – basso
  • Stephen van Haestregt – batteria
  • Martijn Spierenburg – tastiere

Traduzione Our solemn hour – Within Temptation

Testo tradotto di Our solemn hour (den Adel, Westerholt, Spierenburg) dei Within Temptation [Sony]

Our solemn hour

Sanctus Espiritus
redeem us from our solemn hour
Sanctus Espiritus
insanity is all around us
Sanctus Espiritus!
Sanctus Espiritus! Sanctus Espiritus!

In my darkest hours
I could not foresee
That the tide could
turn so fast to this degree
Can’t believe my eyes
How can you be so blind?
Is the heart of stone,
no empathy inside?
Time keeps on slipping away
and we haven’t learned
So in the end now
what have we gained?

Sanctus Espiritus,
redeem us from our solemn hour
Sanctus Espiritus,
insanity is all around us
Sanctus Espiritus,
is this what we deserve,
can we break free
from chains of never-ending agony?

Are they themselves to blame,
the misery, the pain?
Didn’t we let go,
allowed it, let it grow?
If we can’t restrain
the beast which dwells inside
it will find it’s way
somehow, somewhere in time
Will we remember all of the suffering
Cause if we fail it will be in vain

Sanctus Espiritus,
redeem us from our solemn hour
Sanctus Espiritus,
insanity is all around us
Sanctus Espiritus,
is this what we deserve,
can we break free
from chains of never-ending agony?

La nostra ora solenne

Sanctus Espiritus,
redimici dalla nostra ora solenne
Sanctus Espiritus,
la pazzia è tutta intorno a noi
Sanctus Espiritus!
Sanctus Espiritus! Sanctus Espiritus!

Nelle mie ore più buie,
non potevo prevedere
Che la marea avrebbe preso
Così velocemente questa piega
Non posso credere ai miei occhi
Come potete essere così ciechi?
È il cuore di pietra,
nessuna empatia dentro?
Il tempo continua a scivolare via
e non abbiamo imparato
Cosi alla fine,
che cosa abbiamo guadagnato?

Sanctus, Espiritus,
redimici dalla nostra ora solenne
Sanctus, Espiritus,
la pazzia è tutta attorno a noi
Sanctus, Espiritus,
è questo quello che ci meritiamo
Possiamo liberarci
Da catene di agonia senza fine?

Non dovrebbero loro incolparsi
della miseria, del dolore?
Non abbiamo mollato
Acconsentendo, lasciandoli crescere?
Se non possiamo contenere
La Bestia che si agita dentro
Troverà la sua strada
In qualche modo, da qualche parte nel tempo
Ci ricorderemo di tutte le sofferenze
Perché se falliremo, sarà stato tutto vano

Sanctus, Espiritus,
redimici dalla nostra ora solenne
Sanctus, Espiritus,
la pazzia è tutta attorno a noi
Sanctus, Espiritus,
è questo quello che ci meritiamo
Possiamo liberarci
da catene di agonia senza fine?

Tags: - 660 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .