Taste of my scythe – Children of Bodom

Taste of my scythe (Il sapore della mia falce) è la traccia numero sei del terzo album dei Children of Bodom, Follow the Reaper, pubblicato il 30 ottobre del 2000.

Formazione Children of Bodom (2000)

  • Alexi Laiho – voce, chitarra
  • Alexander Kuoppala – chitarra
  • Hennka T. Blacksmith – basso
  • Jaska W. Raatikainen – batteria
  • Janne Wirman – tastiere

Traduzione Taste of my scythe – Children of Bodom

Testo tradotto di Taste of my scythe (Laiho) dei Children of Bodom [Spinefarm]

Taste of my scythe

Rip and cut and mutilate the innocent,
His friends, and again and again and on and on.

You make me own my life in Hell;
my kingdom back to the bound
You say you don’t make it alone;
kingdom back to the Lord

Falling, I say; you too, falling;
you too, born to die

Come with hate
Come and die

One day I’ll face you all alone,
Enduring out with wind and ice
It’s payback time;
it’s your demise sought to feel:
They’ll taste of my scythe

You say my ear,
my God who help me,
God take yours in shame
Back too low,
I want your head on a plate
to feel my eyes

Come with me,
I want your blood
to save it on my eyes
I want you and in the plate
to be coming in the sky (sky!)

Come with hate
Come and try

One day I’ll face you all alone,
Enduring out with wind and ice
It’s payback time;
it’s your demise until they feel:
Taste of my scythe

Il sapore della mia falce

Squarcia, taglia e mutila l’innocente,
I suoi amici, e ancora e ancora e di continuo.

Crei la mia vita all’Inferno;
il mio regno subito dopo i confini
Dici di non farlo da solo;
il regno ritorni al Signore

Cadendo, vi dico; anche voi, cadrete;
anche voi, nati per morire

Venite con l’odio
Venite e morite

Un giorno vi affronterò da solo
Sopportando il vento e il gelo
È tempo del risarcimento;
è la vostra morte cercata per sentire:
Assaggeranno la mia falce

Voi dite al mio orecchio,
mio Dio che mi aiuti,
Dio prendi i tuoi nel peccato
Schiena troppo bassa,
voglio la vostra testa su un piatto
per sentire i miei occhi

Venite con me,
desidero il vostro sangue
per salvarlo sui miei occhi
Io vi voglio e nel piatto
per prendere parte al cielo (cielo!)

Venite con l’odio
Venite e provateci

Un giorno vi affronterò da solo
Sopportando il vento e il gelo
È tempo del risarcimento;
è la vostra morte finché sentiranno:
Il sapore della mia falce.

Tags: - 117 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .