Embody the invisible – In Flames

Embody the invisible (Incarna l’etereo) è la traccia che apre il quarto album degli In Flames, Colony, pubblicato il 21 maggio del 1999.

Formazione In Flames (1999)

  • Anders Fridén – voce
  • Björn Gelotte – chitarra
  • Jesper Strömblad – chitarra
  • Peter Iwers – basso
  • Daniel Svensson – batteria

Traduzione Embody the invisible – In Flames

Testo tradotto di Embody the invisible (Fridén, Strömblad, Gelotte) degli In Flames [Nuclear Blast]

Embody the invisible

I demand nothing
But I want it all
What privilege do we have under the sun
That give us right to the throne?

Species come and go
But the earth stands forever fast
All rivers runs towards the sea
But the sea is never full

To discover the loneliness
And be too proud to show the wounds
Will forever wander alone through the years

But I won’t let you near
Begging, begging for you to understand
The fear that lives in my soul of a another

Read what is written on the silent mouth
What is written in the soul
For which is written in the shining silence
We all have to read it
What is written on the silent mouth
What is written in the soul
For which is written in the shining silence
We all have to read

My body will be bent from the burdens
When the shaking floor of life force
Reveals its chasm underneath
If only one could be
two steps ahead

To discover the loneliness
And be too proud to show the wounds
Will forever wander alone through the years

But I won’t let you near
Begging, begging for you all to understand
The fear that lives in my soul was another

Read what is written on the silent mouth
What is written in the soul
For which is written in the shining silence
We all have to read it
What is written on the silent mouth
What is written in the soul
For which is written in the shining silence
We all have to…

Damn!

Incarna l’etereo

Io non esigo alcunché
Ma bramo ogni cosa
Quale privilegio abbiamo noi sotto la luce del sole
Che ci concede d’ascender al trono?

Vanno e vengon le specie
Sebbene la terra perduri sempre in velocità
Tutti i torrenti scorrono sino al mare
Ma il mare mai è pieno

Per svelare la solitudine
Ed esser troppo fieri per mostrar le proprie ferite
Vagheremo per sempre soli lungo gl’anni

Ma non lascerò che tu t’avvicina
Pregando, pregando affinché tu comprenda
Il terrore che risiede nella mia d’altrui anima

Leggete ciò ch’è scritto sulla silente bocca
Cosa è scritto nell’anima
Per ciò ch’è scritto nella fulgida quiete
Noi tutti dobbiam leggerlo
Ciò ch’è scritto sulla silente bocca
Ciò ch’è scritto nell’anima
Per ciò ch’è scritto nella fulgida quiete
Noi tutti dobbiam leggere

Il mio corpo marcirà dai carichi
Quando il tremante suolo della forza vitale
Rivelerà il suo baratro sottostante
Se solo un prescelto potesse protrarre
due passi in avanti

Per svelare la solitudine
Ed esser troppo fieri per mostrar le proprie ferite
Vagheremo per sempre soli lungo gl’anni

Ma non lascerò che tu t’avvicina
Pregando, pregando affinché tu comprenda
Il terrore che risiede nella mia d’altrui anima

Leggete ciò ch’è scritto sulla silente bocca
Cosa è scritto nell’anima
Per ciò ch’è scritto nella fulgida quiete
Noi tutti dobbiam leggerlo
Ciò ch’è scritto sulla silente bocca
Ciò ch’è scritto nell’anima
Per ciò ch’è scritto nella fulgida quiete
Noi tutti dobbiam…

Dannazione!

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 271 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .