Rosetta stoned – Tool

Rosetta stoned è la traccia numero otto del quarto album dei Tool, 10.000 days, pubblicato il 2 maggio del 2006. Il brano è preceduto dalla semistrumentale Lost keys (Blame Hoffman). Rosetta Stoned, nel gergo urbano, è uno stato mentale dovuto all’esagerata assunzione di droghe ed alcool. Questo stato ti permette di fare viaggi oltre le dimensioni conosciute e di parlare, in completo stato confusionale, in altre lingue e con civiltà extraterrestri. Il brano narra un episodio di Rosetta Stoned.

Formazione Tool (2006)

  • Maynard James Keenan – voce
  • Adam Jones – chitarra
  • Justin Chancellor – basso
  • Danny Carey – batteria

Traduzione Lost keys (Blame Hoffman) – Tool

Testo tradotto di Lost keys (Blame Hoffman) (Keenan, Jones, Chacellor, Carey) dei Tool [Volcano]

Lost keys (Blame Hoffman)

“Excuse me? Doctor? Do you have a moment?”

“A moment? What’s the question?”

“More of a situation…
A gentleman in exam 3”

“What’s the problem?”

“That is the problem… We’re not sure”

“You got the chart?”

“Right here”

“Not much here to say”

“No doctor…
No obvious physical trauma.
Vitals are stable”

“Name?”

“No, sir”

“Did someone drop him off?
Maybe we could speak to them
Let’s get some background on this fellow”

“No ID. Nothing
And he won’t speak to anybody”

“Well, let’s say hello.
Good morning, I’m Dr. Lawson
How are you today?
How are you today?
Look son, you’re in a safe place
We wanna help in whatever way we can
But you need to talk to us
We can’t help you otherwise
What’s happened? Tell me everything”

Chiavi perdute (incolpate Hoffman)

“Mi scusi? Dottore? Ha un momento?”

“Un momento? Che domanda vuole pormi?”

“Si tratta più che altro di una situazione…
Un signore nella sala d’esame 3”

“Qual è il problema?”

“Il problema sarebbe… Non ne siamo sicuri”

“Ha la cartella del paziente?”

“Eccola qui”

“Non c’è molto da dire”

“No dottore…
Non c’è alcun trauma fisico visibile.
I segni vitali sono stabili”

“Ha un nome?”

“No, signore”

“Qualcuno l’ha accompagnato?
Forse dovremmo parlargli
Dammi un po’ di informazioni sul nostro amico”

“Nessuna scheda identificativa. Niente
E non parlerà a nessuno”

“Beh, andiamo a salutarlo.
Buongiorno, io sono il Dr. Lawson
Come sta oggi?
Come sta oggi?
Guarda figliolo, ti trovi in un posto sicuro
Noi vogliamo aiutarti in qualsiasi modo possiamo
Ma tu devi parlarci
Non possiamo aiutarti in altro modo
Cos’è successo? Dimmi ogni cosa”

Traduzione Rosetta stoned – Tool

Testo tradotto di Rosetta stoned (Keenan, Jones, Chacellor, Carey) dei Tool [Volcano]

Rosetta stoned

“All right then
Picture this if you will”

“10 to 2 a.m.
X, Yogi DMT
and a box of Krispy Kreme’s
In my ‘need to know’
Pose just outside of area 51
Contemplating the whole
chosen people thingy
When just then
a flaming stealth banana
Splits the sky
Like one would hope
But never really expect to see
In a place like this
Cutting right angle
donuts on a dime
And stopping right at my Birkenstocks
And me yelping
holy fuckin’ shit!”

“Then the X-file being
Looking like some kinda
blue-green Jackie Chan
With Isabella Rossellini lips
And breath that reeked
of vanilla chig champa
Did a slow-mo
Matrix decent
Outta the butt end
of the banana vessel
And hovered above my bug eyes
My gaping jaw
And my sweaty
L. Ron Hubbard upper lip
And all I could think was
‘I hope uncle Martin here doesn’t notice
That I pissed my fuckin pants’”

So light in his way
Like an apparition
He’d had me crying out

“Fuck me!
It’s gotta be
The dead head
Chemistry
The blotter got right on top o’ me
Got me seeing E. motherfuckin T.!”

“And after calming me down
With some orange slices
And some fetal spooning
E.T. revealed to me his singular purpose.
He said:
‘you are the chosen one.
The one who will deliver the message.
A message of hope
For those who choose to hear it
And a warning for those who do not.’
Me! The chosen one!
They chose me!
And I didn’t even graduate
from fuckin’ high school!”

“You’d better…
You’d better…
You’d better…
You’d better listen”

Then he looked right through me
With somniferous almond eyes
Don’t even know what that means
Must remember to write it down
This is so real
Like the time Dave floated away
See my heart is pounding
‘Cuz this shit never happens to me

Can’t breathe right now
It was so real
Like I woke up
in Wonderland
All sort of terrifying
I don’t wanna be alone
While I tell this story
And can anyone tell me
Why y’all sound
like Peanuts’ parents?
Will I ever be coming down?
This is so real
Finally it’s my lucky day
See my heart is racing
‘Cuz this shit never happens to me

Can’t breathe right now!

You believe me, don’t you?
Please, believe what I’ve just said
See the dead ain’t touring
And this wasn’t all in my head

See, they took me by the hand
And invited me right in
Then they showed me something
I don’t even know where to begin

Strapped down to my bed
Feet cold and eyes red
I’m out of my head
Am I alive?
Am I dead?
Can’t remember what they said
God damn
Shit the bed

Overwhelmed
As one would
be placed in my position
Such a heavy burden
Now to be the one
Born to bear and bring to all
The details of our ending
To write it down
For all the world to see
But I forgot my pen
Shit the bed again
Typical…

Strapped down to my bed
Feet cold and eyes red
I’m out of my head
Am I alive?
Am I dead?
Sunkist and Sudafed
Gyroscopes and infrared
Won’t help
I’m brain dead
Can’t remember what they said
God damn
Shit the bed

Can’t remember what they said to me
Can’t remember what they said
To make me out

To be the hero
Can’t remember what they said
Bob, help me
Can’t remember what they said

We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
We don’t know
And we won’t know
God damn
Shit the bed

Rosetta stoned

“Avverrà tutto dopo
Immaginerai se vorrai”

“Dalle 10 fino alle 2 di notte
X, Yogi DMT
ed una scatola di Krispy Kreme’s
Durante la mia ‘sete di conoscenza’
Mi pongo direttamente fuori dall’Area 51
A contemplare l’intero
prescelto popolo antropomorfo
Quando subito dopo
una fiammeggiante banana stealth
Squarcia il cielo
Come qualcuno vorrebbe sperare
Ma non si aspetta realmente mai di vedere
Un posto come questo
Mentre affetto una ciambella
ad angolo retto su un decino
E mentre mi fermo vicino al mio Birkenstocks
Che guaisce verso di me
Porca di quella merda!”

“La cosa da X-files
Assomiglia ad una sorta
di Jackie Chan verde e blu
Con le labbra di Isabella Rossellini
E l’alito che puzza
di vaniglia spaziale da vietnamita
Compì una decente mossa
a rallentatore in stile Matrix
Uscì dal buco del culo
un vascello a forma di banana
E volteggiò al di sopra dei miei occhi da insetto
La mia mascella spalancata
Ed il mio sudato labbro superiore
a forma di L. Ron Hubbard
E tutto quello a cui riuscivo a pensare era
‘Spero che mio zio Martin non s’accorga
Che mi sono pisciato nei fottuti pantaloni’”

Così vi fu la luce nella sua via
Come un’apparizione
Voleva che io urlassi

“Mannaggia a me fottuto!
Sta per arrivare
La testa morta
Chimica
Il tampone si pose sulla mia sommità
Scorsi quel figlio di puttana di E.T.”

“E dopo che mi fece calmare
Con un pò di spicchi d’arancio
Ed alcune cucchiaiate di feto
E.T. mi rivela il suo singolare scopo
Mi disse:
‘Tu sei il prescelto.
L’unico che può trasmettere il messaggio.
Un messaggio di speranza
Per coloro che hanno scelto d’ascoltare
Ed un avvertimento per coloro che non lo fanno.’
Io! Il prescelto!
Loro hanno scelto me!
E non mi sono nemmeno diplomato
al fottuto liceo!”

“Faresti meglio…
“Faresti meglio…
“Faresti meglio…
“Faresti meglio ad ascoltare”

Poi scrutò in me
Con soporiferi occhi a mandorla
Non so neanche cosa significa
Devo ricordarmi di trascriverlo
Questo è così reale
Come quella volta che Dave andò alla deriva
Osserva il mio cuore pulsare
Perché queste cazzate non capitano mai a me

Non riesco a respirare ora
Era così reale
Come si mi fossi svegliato
nel Paese delle Meraviglie
Ogni sorta di terrore
Non voglio rimare da solo
Mentre racconto questa storia
E qualcuno può spiegarmi
Perché voi tutti avete
le voci dei genitori dei Peanuts?
Crollerò mai?
Questo è così reale
Finalmente è il mio giorno fortunato
Osserva il mio cuore fuggire
Perché questa merda non è mai capitata a me

Non riesco a respirare ora!

Credi in me, vero?
Te ne prego, credi in ciò che ti ho appena detto
Guarda, i The Dead* non sono più in tour
E questo non era nella mia testa

Osserva, mi presero per mano
E m’invitarono lì
Poi mi mostrarono qualcosa
Non capisco ancora da dove cominciare

Strappato dal mio letto
Piedi freddi ed occhi arrossati
Sono fuori di testa
Sono vivo?
Sono morto?
Non riesco a ricordare cos’hanno detto
Dannazione
Ho cagato nel letto

Schiacciato,
come sarebbe chiunque
se fosse nella mia situazione
che pesante fardello è
essere ora il prescelto
Nato per sopportare e portare
A tutti i dettagli della nostra fine
Per trascriverli
e farli vedere a tutto il mondo
Ma ho dimenticato la penna
Ho cagato di nuovo nel letto
Tipico…

Strappato dal mio letto
Piedi freddi ed occhi arrossati
Sono fuori di testa
Sono vivo?
Sono morto?
Sunkist e Sudafed
Giroscopi e infrarossi
Non aiuteranno
Io sono un cervello appassito
Non riesco a ricordare cos’hanno detto
Dannazione
Ho cagato nel letto

Non riesco a ricordare cosa mi hanno detto
Non riesco a ricordare cos’hanno detto
Per avere successo

Per farmi diventare l’eroe
Non riesco a ricordare cos’hanno detto
Bob, aiutami
Non riesco a ricordare cos’hanno detto

Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Noi non sappiamo
E noi non sapremo
Dannazione
Ho cagato nel letto

* I The Dead sono una rock band psichedelica che è nata come The Grateful Dead, si sono chiamati così per riniziare a fare tour nel 2003 e 2004, poi hanno smesso ancora e dopo ancora hanno riniziato.

* traduzione inviata da Stefano Quizz / correzioni-miglioramenti Manuel

Tags: - 4.009 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .