St. James – Avenged Sevenfold

St. James è una bonus track del sesto album degli Avenged Sevenfold, Hail to the King, pubblicato il 23 agosto del 2013.

Formazione Avenged Sevenfold (2013)

  • M. Shadows – voce
  • Synyster Gates – chitarra
  • Zacky Vengeance – chitarra
  • Johnny Christ – basso
  • Arin Ilejay – batteria

Traduzione St. James – Avenged Sevenfold

Testo tradotto di St. James (Shadows, Gates, Vengeance, Christ, Ilejay) degli Avenged Sevenfold [Warner Bros]

St. James

This is the story of a man
Who conquered life drink in hand
Ship unmanned
Marked by genius, channelled good
By some a bit misunderstood.
They’d been wrong many times before

Sometimes our saints are sinners,
They blur the lines and lead the way,
Their Way. Raise hell
and a glass in reverence,
The fearless lives of our great saints
our saints.

Never a stranger to late night
snake bite fist fights and empty pints,
Unrivaled heights.
He led with songs,
they sang along,
created bonds that held so strong
Some were right and some were wrong

Sometimes our saints are sinners,
They blur the lines and lead the way,
Their Way. Raise hell
and a glass in reverence,
The fearless lives of our great saints
our saints.

It’s by the sea and at night’s end
that’s when the sin and swill begin
That’s when he had that certain light
inside his head
For every whisper he would scream
for every draught he shared a drink
For every sorrow there is a light
from our St. James

On the sea by the cliff he watches,
he waits the night to see The day
his way. Last call will find us all
But there’s a light that leads the way,
our way.

Sometimes our saints are sinners,
They blur the lines and lead the way,
Their Way. Raise hell
and a glass in reverence,
The fearless lives of our great saints
our saints.

St. James

Questa è la storia di un uomo
che ha conquistato la vita con un drink in mano.
Nave senza equipaggio.
Di notevole genio, ben utilizzato,
ma un po’ incompreso da alcuni.
Si erano sbagliati fin troppe volte prima.

Certe volte i nostri santi son peccatori,
essi confondono le linee e aprono la strada,
la Loro strada. Sollevano l’inferno
e bicchieri in segno di riverenza,
le vite senza paura dei nostri grandi santi
i nostri santi.

Non era estraneo a tarda notte
a morsi, sca##ottate e pinte vuote,
altezze inarrivabili.
Ha condotto con le canzoni,
hanno cantato insieme,
creato legami che resistono forti.
Alcuni erano giusti altri sbagliati.

Certe volte i nostri santi son peccatori,
essi confondono le linee e aprono la strada,
la Loro strada. Sollevano l’inferno
e bicchieri in segno di riverenza,
le vite senza paura dei nostri grandi santi
i nostri santi.

È vicino al mare a tarda notte
che il peccato e la bevuta iniziano.
Proprio quando aveva quella certa luce
dentro la sua testa,
per ogni sussurro avrebbe voluto urlare,
per ogni progetto ha condiviso un drink.
Per ogni dolore c’è una luce
dal nostro St. James.

Sul mare, dalla scogliera osserva,
aspettava la notte per vedere il giorno
a modo suo. L’ultima chiamata troverà tutti noi
ma c’è una luce che apre la strada
la nostra strada.

Certe volte i nostri santi son peccatori,
essi confondono le linee e aprono la strada,
la Loro strada. Sollevano l’inferno
e bicchieri in segno di riverenza,
le vite senza paura dei nostri grandi santi
i nostri santi.

* traduzione inviata da Comfortably Rock

Tags: - 3.418 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .