Face of a stranger – Dirkschneider & The Old Gang

Face of a stranger (Il volto di uno sconosciuto) è un brano dei Dirkschneider & The Old Gang, dall’EP Arising in uscita il 27 agosto del 2021. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione (2021)

  • Udo Dirkschneider – voce
  • Peter Baltes – basso, voce
  • Stefan Kaufmann – chitarra, voce
  • Mathias Dieth – chitarra
  • Manuela Markewitz – voce
  • Sven Dirkschneider – batteria

Traduzione Face of a stranger – Dirkschneider & The Old Gang

Testo tradotto di Face of a stranger dei Dirkschneider & The Old Gang [AFM Records]

Face of a stranger

Who’s the guy in the mirror
I’ve never seen before
Afraid to let him in here
So I better lock the door

I forget how to remember
The present and the past
Every day is an adventure
Every day might be the last

Like a face of a stranger
Look me in the eye
Like a face of a stranger
It is time to say good-bye

Many moments full of flashbacks
Reflect another life
Reality has turned black
It’s gonna be alright

I’m living in a dreamworld
Always on my own
And missing all the true words
Where is everybody gone

On a face of a stranger
Not afraid to cry
On a face of a stranger
No more time to reason why

Look a stranger in the eye

Fading oceans of memories
Bring tears of anguish and shame
A song of vanishing melodies
Where days and nights sound the same

Time is endless for evermore
Like dreams on wind’s golden gale
Behind the rim of the final door
The sounds of darkness prevail

Like a face of a stranger
Look me in the eye
Like a face of a stranger
It is time to say good-bye

Like a face of a stranger
Look me in the eye
Like a face of a stranger
It is time to say good-bye

On a face of a stranger
Not afraid to cry
On a face of a stranger
No more time to reason why

Who’s the guy in the mirror
I see a face of a stranger
Always on my own
where is everybody gone
I wish I could remember
but I’ve lost it all forever
Look a stranger in the eye

Il volto di uno sconosciuto

Chi è il tipo allo specchio
Non l’ho mai visto prima
Ho paura a farlo entrare qui
Quindi è meglio che chiuda a chiave la porta

Mi dimentico come ricordare
il presente e il passato
Ogni giorno è un’avventura
Ogni giorno potrebbe essere l’ultimo

Come il volto di uno sconosciuto
Guardami negli occhi
Come il volto di uno sconosciuto
È ora di salutarci

Molti momenti pieni di flashback
Riflettono un’altra vita
La realtà e diventata nera
Andrà tutto bene

Sto vivendo in un mondo di sogni
Sempre per conto mio
E mancano tutte le parole vere
Dove sono finiti tutti

Su un volto di uno sconosciuto
Non ho paura di piangere
Su un volto di uno sconosciuto
Non è più tempo di chiedersi il perché

Guarda uno sconosciuto negli occhi

Oceani sbiaditi di ricordi
Portano lacrime di angoscia e vergogna
Una canzone di melodie che svaniscono
Dove i giorni e le notti suonano allo stesso modo

Il tempo è infinito per sempre
come i sogni nella burrasca dorata del vento
Dietro il bordo dell’ultima porta
I suoni dell’oscurità prevalgono

Come il volto di uno sconosciuto
Guardami negli occhi
Come il volto di uno sconosciuto
È ora di salutarci

Come il volto di uno sconosciuto
Guardami negli occhi
Come il volto di uno sconosciuto
È ora di salutarci

Su un volto di uno sconosciuto
Non ho paura di piangere
Su un volto di uno sconosciuto
Non è più tempo di chiedersi il perché

Chi è il tipo allo specchio
Vedo il volto di uno sconosciuto
Sempre per conto mio
Dove sono andati tutti
Vorrei poter ricordare,
ma ho perso tutto per sempre
Guarda uno sconosciuto negli occhi

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *