Ophiophagy – Aversions Crown

Ophiophagy (Ofiofagia) è la traccia numero sei del terzo album degli Aversions Crown, Xenocide, pubblicato il 17 gennaio del 2017. Con il termine ofofagia si indicano gli animali che cacciano e mangiano i serpenti.

Formazione Aversions Crown (2017)

  • Mark Poida – voce
  • Chris Cougan – chitarra
  • Michael Jeffery – chitarra
  • Jayden Mason – batteria

Traduzione Ophiophagy – Aversions Crown

Testo tradotto di Ophiophagy degli Aversions Crown [Nuclear Blast]

Ophiophagy

We, the enigmatic hierarchy,
a council of divine deities
Into the prismatic realm,
we tread within frozen time
Lost in this shapeless void,
incubated through our creators light
Relinquished of physical forms
Submerged within the eye of the storm

Muscular tissues deteriorate,
as the core of our being is released

Emancipated from the weight of creation,
we’re drifting through
these mists of elation
The infrastructure of the prismatic abyss,
veiled beneath a dimensional abscess
The birthright of the nexus

I, the shadow was born from utter nothingness
Exhumed within the emptiness,
alongside my brethren

I detest the scriptures of creationism
Envisioning planetary systems
Inoculated with terraformation,
flourishing fields of procreation
Limitless in bounds, I know
of no depths to this fixation

Yet I’m sealed within
this prismatic cell,
the gate of souls forever dispelled
Aeons have passed imprisoned
within this immaculate Hell
I only know of one way out,
sacrifice my divinity formulating
a mass of impurity

I, the endless night, cast thyself,
a sacrament unto this life
“Come forth impurity, corrupt my vanity
Wither within my cortex,
infuse thyself within my being
Combust my synergy, extract its density”

Acidic ecto-plasma seeps
through the prismatic abyss,
burning through its dimensional fabrics
Melting away the molecular barrier
The vortex between two worlds
enveloped within opposite traction

Gravitational forces breached
through a tear in reality
As I’m pulled towards this anomaly,
leaking plasmatic impurity
Thrown unto the depths of the physical dimension
Followed by the essence of my brethren,
involuntarily stolen

I wake to the sound of cries
and my sacrifice
shining upon my soulless eyes
The sight of my brethren traumatized,
as the vortex is oxidized
Creation suspended within a glow,
as above so below

Within the physical realm we tread
Banished from the prismatic abyss
The price of mortality must be met
Initiate descendant manifest

Ofiofagia

Noi, la gerarchia enigmatica,
un consiglio di divine divinità
Nel reame prismatico,
percorriamo il tempo congelato
Perduti in questo vuoto informe,
incubati attraverso la luce dei nostri creatori
Abbandonammo le forme fisiche
Immersi nell’occhio del ciclone

I tessuti muscolari si deteriorano,
quando il nucleo del nostro essere viene rilasciato

Emancipati dal peso della creazione,
stiamo andando alla deriva
attraverso queste nebbie di euforia
L’infrastruttura di questo abisso prismatico,
velata da un ascesso dimensionale
Il diritto di nascita del nexus

Io, l’ombra è nata dal nulla assoluto
Esumato nel vuoto,
insieme ai miei fratelli

Detesto le scritture del creazionismo
Immaginando sistemi planetari
Inoculò con la terraformazione,
prosperosi campi di procreazione
Senza limiti nei limiti, non conosco
profondità in questa fissazione

Eppure sono sigillato all’interno
di questa cella prismatica,
il cancello delle anime dissipato per sempre
Eoni sono passati imprigionato
in questo Inferno immacolato
Conosco solo una via d’uscita,
sacrificare la mia divinità formulando
una massa di impurità

Io, la notte eterna, getta te stesso,
un sacramento per questa vita
“Viene fuori impurità, corrompi la mia vanità
Appassisci nella mia corteccia,
infondi te stesso nel mio essere
Brucia la mia sinergia, estrai la sua densità”

L’ecto-plasma acido filtra
attraverso l’abisso prismatico,
bruciando attraverso i suoi tessuti dimensionali
Scioglie la barriera molecolare
Il vortice tra due mondi avvolto
da una trazione opposta

Le forze gravitazionali hanno fatto breccia
attraverso uno strappo nella realtà
Mentre sono trascinato verso questa anomalia,
fuoriuscita di impurità plasmatica
Gettato nelle profondità della dimensione fisica
Seguito dall’essenza dei miei fratelli,
involontariamente rubata

Mi sveglio al suono delle grida
e del mio sacrificio
che risplende sui miei occhi senz’anima
La vista dei miei fratelli è traumatizzata,
poiché il vortice è ossidato
Creazione sospesa in un bagliore,
come sopra così sotto

All’interno del regno fisico che camminiamo
Bandito dall’abisso prismatico
Il prezzo della mortalità deve essere raggiunto
Avvio del manifesto discendente

* traduzione inviata da Graograman00

Cosa ne pensi? La canzone ti piace?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *