For every tear that falls – Evergrey

For every tear that falls (Per ogni lacrima che scende)  è la traccia numero dieci dell’album di debutto dei svedesi Evergrey, The Dark Discovery, pubblicato nel 1998.

Formazione Evergrey (1998)

  • Tom S. Englund – voce, chitarra
  • Dan Bronell – chitarra
  • Daniel Nojd – basso
  • Patrick Carlsson – batteria
  • Will Chandra – tastiere

Traduzione For every tear that falls – Evergrey

Testo tradotto di For every tear that falls (Englund) degli Evergrey [GNW Records]

For every tear that falls

Stranded on a shore of no light
The waves brings me sorrow
and with a vision of past in my mind
All I crave is to see you back in life

I call your name
But you wont hear me
I seek your eyes but they won’t see
And when I reach for your hands
I realise I can’t feel them no more

I see your eyes
I feel your pain

Sailing waters I am drifting inside
The wind brings me sadness
And with a vision of pain in my mind
All I wanted was not to see you die

I call you name
But you wont hear me
I seek your eyes but they wont see
And when I’m burning inside
I hope you’re there

Can’t you see my tears
I see your crying
And I have tried to forget
You’ll always be in my mind

I stare the eyes of a man alone
A man I used to care for
A man I used to know
For every tear that falls
A wound grows bigger
Into my already bleeding soul

If I had only been there
Oh god I wish I could have saved you

I still remember the times we shared
I’ve tried to keep inside the grief I suffer
I can’t believe that I been swept away
Like I never existed
As a part of your life

I’m still stranded on the shore of no light
And the same wave still brings me sorrow
And I’m drifting yes drifting inside
And my wound grows bigger
For every tear that falls
For every tear that falls

Per ogni lacrima che scende

Arenato in una riva senza luce,
l’onda mi porta dispiacere
e con una visione del passato nei miei pensieri
tutto quello che desidero è rivederti in vita.

Chiamo il tuo nome
ma non mi sentirai,
cerco i tuoi occhi ma loro non vedono,
e quando tocco le tue mani
capisco che non le sentirò mai più.

Vedo i tuoi occhi
sento il tuo dolore

Navigando, vado alla deriva dentro di me,
il vento mi porta tristezza
e con una visione di dolore nei miei pensieri
tutto quello che volevo era di non vederti morire.

Chiamo il tuo nome
ma non mi sentirai,
cerco i tuoi occhi ma loro non vedono,
e quando brucio dentro
spero che tu sia qua

Non vedi le mie lacrime
Vedo il tuo pianto
e ho cercato di dimenticare
Sarai sempre nei miei pensieri

Fisso gli occhi di un uomo solo,
un uomo al quale tenevo,
un uomo che conoscevo.
Per ogni lascrima che scende
una ferita diventa più grande
nella mia anima già sanguinante

Se solo fossi stato lì
oh Signore, vorrei averti salvato

Ancora ricordo il tempo condiviso,
ho cercato di tenere dentro il dolore che soffro.
Non posso credere di essere stato spazzato via
come se non fossi mai esistito
nella tua vita.

Ancora arenato nella riva senza luce,
la stessa onda ancora mi porta dispiacere
e vado alla deriva, si alla deriva dentro di me
e la mia ferita diventa più grande
per ogni lascrima che scende
per ogni lascrima che scende

Tags:, - 234 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .