Self portrait – Rainbow

Self portrait (Autoritratto) è la traccia numero due del primo album dei Rainbow, Ritchie Blackmore’s Rainbow, pubblicato il 4 agosto del 1975.

Formazione Rainbow (1975)

  • Ronnie James Dio – voce
  • Ritchie Blackmore – chitarra
  • Craig Gruber – basso
  • Gary Driscoll – batteria
  • Micky Lee Soule – tastiere

Traduzione Self portrait – Rainbow

Testo tradotto di Self portrait (Blackmore, Dio) dei Rainbow [Polydor]

Self portrait

Paint me your picture
and hang it on the wall
Color it darkly,
the lines must start to crawl

Down, down, down
Spin me around and around
Draw me away to the night from the day
Leave not a trace to be found
Down, down

Nothing is real but the way that I feel
And I feel like going down, down, down, down
Down, down, down, down, down

Paint me a picture of eyes
that never see
With flashes of lightning
that burn for only me

Hey hey hey
There’s only the devil to pay
I’m ready to go
Pull me down from below
Give me a place I can lay

Hey hey
Nothing is real but the way that I feel
I feel like going down, down, down, down
Down, down, down, down

Hey hey
Nothing is real but the way that I feel
And I feel like going down
Down, down

Nothing is real but the way that I feel
And I feel like going down, down, down, down
Down, down, down, down
Down, down, down, down
Down

Autoritratto

Dipingimi il tuo ritratto
ed appendilo al muro
Fallo minaccioso,
le linee devono iniziare a strisciare

Giù, giù, giù
Mi gira intorno e intorno
Trascinami via, dal giorno verso la notte
Non lasciare che trovino nessuna traccia
Giù, giù

Nulla è reale tranne il modo in cui mi sento
e mi sento come si andassi giù, giù, giù
Giù, giù, giù, giù

Dipingini un quadro di occhi
che mai hanno visto
Con lampi di un fulmine
che brucia solo per me

Hey hey hey
cìè solo un diavolo da pagare
Io sono pronto ad andare
Mi tiri giù dal basso
Dammi un posto dove posso giacere

Hey hey hey
Nulla è reale tranne il modo in cui mi sento
e mi sento come si andassi giù, giù, giù
Giù, giù, giù, giù

Hey hey hey
Nulla è reale tranne il modo in cui mi sento
e mi sento come si andassi giù, giù, giù
Giù, giù, giù, giù

Nulla è reale tranne il modo in cui mi sento
e mi sento come si andassi giù, giù, giù
Giù, giù, giù, giù
Giù, giù, giù, giù
Giù

Tags: - 240 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .