Bring back the plague – Cattle Decapitation

Bring back the plague (Riportate la peste) è la traccia numero sette dell’ottavo album dei Cattle Decapitation, Death Atlas, in uscita il 29 novembre del 2019.

Formazione Cattle Decapitation (2019)

  • Travis Ryan – voce
  • Josh Elmore – chitarra
  • Belisario Dimuzio – chitarra
  • Olivier Pinard – basso
  • Dave McGraw – batteria

Traduzione Bring back the plague – Cattle Decapitation

Testo tradotto di Bring back the plague dei Cattle Decapitation [Metal Blade]

Bring back the plague

Yersinia Pestis

The recurring pandemic
Not often enough it seems
For these mammalian hosts
A systematic invasion is a must

These scattering rats
Their diseased existence
Earth’s megalopoli, a plague focus
Eradicated with Death’s persistence

The density of the populace
intensifies and modernized
The wrath of God bleeds from their eyes
And like the raven, this contagion
keeps repeating, ever eating
Humanity to nevermore

Every body a host
Every body infected
Corpses white as a ghost
Naturally selected

Every body a host
Every body infected
Corpses white as a ghost
Naturally selected

Black Death, you’ve found us
Your cloak surrounds us
Boundlessly drown us
In bacillus countless

Bring back the plague
Delete those that threaten a new world
Start today
Dig their graves

They’ll find a way
To rid the world of finding new tomorrows
End of days
Dig those graves

Bring back the plague
Even if it means your own survival
Is at stake
Dig your grave

We’ll find a way
To rid the world of everyone tomorrow
End of days
Dig our grave

Malignant
Virulent
Mephitic
Anthropomorphic

Pneumonic
Septicemic
Bubonic
Anthropologic

Riportate la peste

Yersinia Pestis**

La pandemia ricorrente
Non abbastanza spesso sembra
Per questo ospiti mammiferi
Un’invasione sistematica è un dovere

Questi ratti sparsi
La loro esistenza malata
La megalopoli della terra, il centro della piaga
Sradicata con la persistenza della Morte

La densità della popolazione
si intensifica e si modernizza
La vendetta di Dio sanguina dai loro occhi e,
Come il corvo, questo contagio
continua a ripetersi, senza mangiare
L’umanità a mai più

Ogni corpo, un ospite
Ogni corpo infetto
Corpi bianchi come uno spettro
Naturalmente selezionati

Ogni corpo, un ospite
Ogni corpo infetto
Corpi bianchi come uno spettro
Naturalmente selezionati

La Morte Nera, ci hai trovati
Il tuo mantello ci circonda
Ci affoga senza limiti
Negli innumerevoli bacilli

Riportate la peste
Eliminate quelli che minacciano un nuovo mondo
Cominciate oggi
Scavate le loro fosse

Troveranno un modo
Per liberare il mondo nel cercare nuovi domani
La fine dei giorni
Scavate quelle fosse

Riportate la peste
Anche se significa la vostra sopravvivenza
É in gioco
Scavate le vostre fosse

Troveranno un modo
Per liberare il mondo nel cercare nuovi domani
La fine dei giorni
Scava le nostre fosse

Maligno
Virulento
Mefitico
Antropomorfe

Pneumonico
Setticemici
Bubonico
Antropologico

* traduzione inviata da El Dalla
** Yersinia Pestis: l’agente eziologico della peste

Tags: - Visto 1 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .