Karma – Parkway Drive

Karma è la traccia numero nove del terzo album dei Parkway Drive, Deep Blue, pubblicato il 25 giugno del 2010. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Parkway Drive (2010)

  • Winston McCall – voce
  • Luke Kilpatrick – chitarra
  • Jeff Ling – chitarra
  • Jia O’Connor – basso
  • Ben Gordon – batteria

Traduzione Karma – Parkway Drive

Testo tradotto di Karma dei Parkway Drive [Epitaph Records]

Karma

Crashing to the surface
My convictions lay bare
before the tempest
As chaos explodes around me,
I find myself in the jaws of destruction

Tested, by the force of the tempest.
Pushed, to the point of no return.
Losing ground.
Let the steel of my resolve
be not bested by the sum of my fears

Clarity unfolds, a moments calm
in the eye of the storm
Relentless, I surge onward
Surfacing.
No regrets.
No second chance.
Nothing will hold me back.

Shipwrecked bones carry
my seasick heart home
Shipwrecked bones carry
my seasick heart home

Carry me home

Tension clings to me.
Resistance coils inside.
Forcing me down, I fear nothing,
into Poseidon’s arms
Forcing me down, I fear nothing,
I must hold on

This is a strength born in misery.
A focus cut of this insanity.
I fight my way from the gates of hell.
I hold on.

This is a strength born in misery.
A focus cut of this insanity.
I fight my way from the gates of hell.

I hold on.
I hold on.

A body, locked in the vice grip of conflict.
A mind, sharpened
on the shards of disappointment.
And from the depths of Hell I rise.
From gilded cage, my spirit flies.
Memories of another life call me home.
Surfacing

Shipwrecked bones
carry my seasick heart home.
Shipwrecked bones
carry my seasick heart home.

Karma

Schiantarsi in superficie
Le mie convinzioni sono emerse
prima della tempesta
Mentre il caos esplode intorno a me,
Mi ritrovo nelle fauci della distruzione

Messo alla prova dalla forza della tempesta
Spinto al punto di non ritorno
Perdendo terreno
Non lasciare che la mia ferrea determinazione
sia messa alla prova dalla somma delle mie paure

La chiarezza si apre, momenti di calma
nell’occhio della tempesta
Inarrestabile, balzo in avanti
Riaffiorando
Nessun rimpianto
Niente seconda possibilità
Niente mi tratterrà

Ossa naufragate riportano
il mio cuore con il mal di mare a casa
Ossa naufragate riportano
il mio cuore con il mal di mare a casa

Portami a casa

La tensione si aggrappa a me
La resistenza si attorciglia dentro me
Costringendomi giù, non tempo nulla,
nella braccia di Poseidone
Tirandomi giù, no ho paura di niente,
devo tenere duro.

Questa è una forza nata nella sofferenza
uno spaccato di questa follia
Combatto per uscire dai cancelli dell’inferno
Resisto

Questa è una forza nata nella sofferenza
uno spaccato di questa follia
Combatto per uscire dai cancelli dell’inferno

Resisto
Resisto

Un corpo, bloccato nella morsa del conflitto
Una mente, affilata
sui frammenti della delusione
e dalle profondità dell’inferno sorgo
Dalla gabbia dorata, il mio spirito vola
I ricordi di un’altra vita mi chiamano a casa
Riaffiorando

Ossa naufragate riportano
il mio cuore con il mal di mare a casa
Ossa naufragate riportano
il mio cuore con il mal di mare a casa

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!