The river – Sentenced

The river (Il fiume) è la traccia numero otto del sesto album dei Sentenced, Crimson, pubblicato il 22 febbraio del 2000.

Formazione Sentenced (2000)

  • Ville Laihiala – voce
  • Miika Tenkula – chitarra
  • Sami Lopakka – chitarra
  • Sami Kukkohovi – basso
  • Vesa Ranta – batteria

Traduzione The river – Sentenced

Testo tradotto di The river (Lopakka, Tenkula) dei Sentenced [Century]

The river

Yet another morning
that feels like this
Yet another life’s bitter kiss

It has been like this
for I don’t know how long
I only know that at some point
it all went wrong

I don’t remember much from last night
but still far more than I would like to

I’m floating downstream
that damned river again

What can I do now except continue
and open a bottle once more
What can I do now except see this through
and float with the stream, off the shore
see where the river will take me

When I needed you, you weren’t there
now I need booze like
I need the air that I breathe

With each drink I’m drifting
further away from your world
the further off I get
the harder it will be to return

It has been like this
for I don’t know how long
I only know that at some point
it all went wrong

Floating downstream
that damned river again
The river that’s distilled from premium grain

What can I do now except continue
and open a bottle once more
What can I do now except see this through
and float with the stream, off the shore
see where the river will take me
see where the river will take me

Il fiume

Ancora un’altra mattina
che mi sento così
Ancora un altro amaro bacio della vita

È stato così
per non so quanto tempo
So solo che a un certo punto
tutto è andato storto

Non mi ricordo molto dell’ultima notte
ma ancora molto di più di quanto vorrei

Sto di nuovo galleggiando verso valle
in quel dannato fiume

Non posso far altro che continuare
e ancora una volta aprire una bottiglia
Non posso far altre che portarlo a termine
e galleggiare con la corrente, lontano dalla riva
vedere dove il fiume mi porterà

Quando avevo bisogno di te non c’eri mai
ora ho bisogno di alcol come
ho bisogno dell’aria che respiro

Con ogni bicchiere sto andando alla deriva
più lontano dal vostro mondo
più lontano vado
più difficile sarà ritornare

È stato così
per non so quanto tempo
So solo che a un certo punto
tutto è andato storto

Sto di nuovo galleggiando verso valle
in quel dannato fiume
Il fiume che è distillato da grano di alta qualità

Non posso far altro che continuare
e ancora una volta aprire una bottiglia
Non posso far altre che portarlo a termine
e galleggiare con la corrente, lontano dalla riva
vedere dove il fiume mi porterà
vedere dove il fiume mi porterà

Tags: - 137 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .