Troubled dreams – Testament

Troubled dreams (Sogni travagliati) è l’undicesima e ultima traccia del quinto album dei Testament, The Ritual, pubblicato il 12 maggio del 1992.

Formazione dei Testament (1992)

  • Chuck Billy – voce
  • Eric Peterson – chitarra
  • Alex Skolnick – chitarra
  • Greg Christian – basso
  • Louie Clemente – batteria

Traduzione Troubled dreams – Testament

Testo tradotto di Troubled dreams (Peterson, Billy, James, Skolnick) dei Testament [Atlantic]

Troubled dreams

Troubled dreams
Of a wandering nomad
Damned to be all by myself
I travelled far
Following bright stars
Through the endless desert sands

Starring off into the sky
Down on myself
Loneliness brings my demise
Oh, what a nightmare
Here we go

Leave me be
Why must I please them
When I can’t even
please myself
Deep in thoughts
But I still feel so
Lost in endless despair

Starring off into the sky
Down on myself
Loneliness brings my demise
Oh, what a nightmare
Here we go

As you soon realize
The nights so black I feel blind
Should I keep wandering on
On and on and on
There’s just one thing you should know
No I can’t take it no more
Two wrongs don’t make it right
Right or wrong I can’t take it
And in the end you will find
Find me a peace of mind

Forever lost
Severing my thoughts
From the dream I must seek
Time to end
This aggravation
The nomad spirit lives in me

Starring off into the sky
Down on myself
Loneliness brings my demise
Oh, what a nightmare
Here we go

Sogni travagliati

Sogni travagliati
di un nomade errante
Dannato per essere da solo
ho viaggiato molto lontano
seguendo le stelle luminose
attraverso le sabbie del deserto senza fine

Fissando il cielo
giù su me stesso
La solitudine porta la mia morte
Oh, che incubo
Eccoci qui

Lasciami stare
perchè devo farli contenti
Quando non riesco nemmeno
a far contento me stesso
Immerso nei pensieri
ma mi sento ancora così
perduto in una angoscia senza fine

Fissando il cielo
giù su me stesso
La solitudine porta la mia morte
Oh, che incubo
Eccoci qui

Presto ti renderai conto che
nelle notti così buie mi sento cieco
Dovrei continuare a vagare
Avanti e avanti
C’è una sola cosa che dovresti sapere
No io non ce la faccio più
Due errori non rendono le cose giuste
Giusto o sbagliato, non posso accettarlo
e alla fine tu mi troverai
Mi troverai una tranquillità mentale

Per sempre perso
troncando i miei pensieri
dal sogno che devo cercare
Tempo di finire
questo aggravamento
Lo spirito nomade vive in me

Fissando il cielo
giù su me stesso
La solitudine porta la mia morte
Oh, che incubo
Eccoci qui

Tags: - 82 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .