Deadline – Testament

Deadline (Scadenza) è la traccia numero sei del quinto album dei Testament, The Ritual, pubblicato il 12 maggio del 1992.

Formazione dei Testament (1992)

  • Chuck Billy – voce
  • Eric Peterson – chitarra
  • Alex Skolnick – chitarra
  • Greg Christian – basso
  • Louie Clemente – batteria

Traduzione Deadline – Testament

Testo tradotto di Deadline (Billy, Skolnick) dei Testament [Atlantic]

Deadline

Take a look away
Think about the things you say
The day awaits your soul in chains

Ya got to make it today
Or there will be hell to pay
And there is no other way

Look at how you’re living now
Life can always bring you down
the cradle to the grave
All I give is all I save

Every day’s the same
Can you still feel the pain
You lose your mind then go insane
I can’t talk to you
You can’t tell me what to do
What I need is up to you

Look at how you’re living now
Life can always bring you down
the cradle to the grave
All I give is all I save

And I wonder how they live
Always taking what they give
Never far, always near, lose your mind
Gripping you with… fear
What’s done is done…

Hey, slave, take it to the grave
Walk in someone else’s shoes
That’s the path you paved
Live, die, take off that disguise
Find your own reflection now
In the pool it lies

Now you know the score
You can’t take this hell anymore
You feel like you never did before
Go and find the way
You’re closer to it everyday
Yes, this is the price you pay

And I wonder how they live
Always taking what they give
Never far, always near, lose your mind
Gripping you with fear…
When the first comes down…

Scadenza

Dai un’occhiata lontano
Pensa alle cose che dici
Il giorno attende la tua anima in catene

Devi farlo oggi
oppure ci saranno grandi problemi
E non c’è altro modo

Osserva come stai vivendo adesso
La vita puoi sempre buttarti giù
dalla culla alla tomba
Tutto quello che dò è tutto ciò che risparmio

Ogni giorno è lo stesso
Riesci ancora a sentire il dolore
Perdi la mente poi diventi pazzo
Non posso parlarti
Tu non puoi dirmi cosa fare
Quello che mi serve dipende da te

Osserva come stai vivendo adesso
La vita puoi sempre buttarti giù
dalla culla alla tomba
Tutto quello che dò è tutto ciò che risparmio

E mi chiedo come vivono
Prendendo sempre quello che danno
Mai lontano, sempre vicino, perdi la testa
prendendoti con… paura…
Quel che è fatto è fatto…

Hey schiavo, portalo alla tomba
Vesti i panni di qualcun’altro
Quello è il percorso che hai lastricato
Vivi, muori, togli quel travestimento
Trova il proprio riflesso, adesso
giace nella pozzanghera

Ora conosci il punteggio
Non puoi più accettare questo inferno
Ti senti come non ti sei mai sentito prima
Vai e trova la via
Ci sei sempre più vicino, ogni giorno
Si, questo è il prezzo che paghi

E mi chiedo come vivono
Prendendo sempre quello che danno
Mai lontano, sempre vicino, perdi la testa
prendendoti con… paura…
Quando il primo scende…

Tags: - 61 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .