The lotus eater – Opeth

The lotus eater (Il mangiatore di loto) è la traccia numero tre del nono album degli Opeth, Watershed, pubblicato il 30 maggio del 2008.

Formazione Opeth (2008)

  • Mikael Åkerfeldt – voce, chitarra
  • Fredrik Åkesson – chitarra
  • Martin Mendez – basso
  • Martin Axenrot – batteria
  • Per Wiberg – tastiere

Traduzione The lotus eater – Opeth

Testo tradotto di The lotus eater (Åkerfeldt) degli Opeth [Roadrunner]

The lotus eater

The liquid is in your throat
For hopeless delight

After all you fell in love with death,
Life has aborted.
All you’ve had and all you became,
The night is calling, you pray forth.

The barren waste is your land
Your crops, they were sown to die

The skin is a mirror
The eyes hollow with ignorance
Health runs from your lips
Sucked in and safe in a world of sleep

All those years caring for a liar
A benefit road that is winding higher
You’re a moth too close to the fire

You are stuck in a route of confusion
Changing and waiting
and seeking the truth of it all

Fleeing your sorrows
Pushing your spirit away

Sick of the weakness of the psyche
A whisper from the heart of evil
luring them all into despair
Resenting the goods of a savior

And cries out
For the restless will also die

A selection culled from the damned,
drawing a lifeline of one
A friend died in your room
and sought the birth of a follower

O brother, you are a killer
and you target yourself
I wish you’d never come back for us
to see the beckoning end

And the pride of a mother
brought flaws in a mother’s son
And the love from a father
was used by a father’s son

Overheard us talking
in a smoke of lost hope
The language of a parting
so clear and so true
Overheard us talking

Il mangiatore di loto

Il liquido scende nella tua gola
per un piacere senza speranza.

Dopotutto ti sei innamorato della morte
La vita ha abortito
Tutto ciò che avevi e ciò che sei diventato
La notte sta chiamando, preghi senza sosta

L’arido deserto è la tua terra
Le tue colture, sono state seminate per morire

La pelle è uno specchio,
gli occhi vuoti d’ignoranza.
La salute scivola via dalle tue labbra,
risucchiata e sicura in un mondo di sonno.

Tutti questi anni a prendersi cura di un bugiardo,
una bella strada che diventa sempre più tortuosa
Sei come una falena troppo vicina al fuoco

Sei imprigionato lungo una strad di confusione
cambiando e aspettando
e cercando la verità di ogni cosa

Fuggendo dai tuoi dolori
Spingendo via lo spirito

Stanco delle debolezze della psiche,
un sussuro dal cuore del male
attira tutti nella disperazione
infastidito dalle offerte di salvezza

E grida
Perché anche l’inquieto morirà

Scelte selezionate tra i dannati
disegnano la linea della vita di ognuno
Un amico è morto nella tua camera
e un successore ne prende il posto

Oh fratello, tu sei un assassino
e la tua vittima sei tu stesso.
Vorrei non tornassi mai indietro per noi
a vedere questa fine imminente.

E l’orgoglio di una madre
ha generato difetti in suo figlio.
E l’amore di un padre
è stato usato da suo figlio

Origliandoci parlare
in un fumo di speranze perdute
Il linguaggio di una separazione
così chiaro e così vero
Origliandoci parlare

Opeth - WatershedLe traduzioni di Watershed

01.Coil • 02.Heir apparent • 03.The lotus eater • 04.Burden • 05.Porcelain heart • 06.Hessian peel • 07.Hex Omega • 08.Derelict herds

Tags: - Visto 444 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .