They are the children of the underworld – Deicide

They are the children of the underworld (Sono i bambini degli inferi) è la traccia numero sei del terzo album dei Deicide, Once Upon the Cross, pubblicato il 18 aprile del 1995.

Formazione Deicide (1995)

  • Glen Benton – voce, basso
  • Brian Hoffman – chitarra
  • Eric Hoffman – chitarra
  • Steve Asheim – batteria

Traduzione They are the children of the underworld – Deicide

Testo tradotto di They are the children of the underworld (Benton) dei Deicide [Roadrunner]

They are the children of the underworld

In the creation of Anu were spawned
Born of the Earth before the age of god
With word unwrit, nowhere they’re known
Evade destruction in their world below
Their hands reach for our place outside
Bestow their suffering on human life
Nothing will stop them from re-entering
Return to hatred in the heart of man

They are the children of the underworld
Before the heavens they were on the Earth
To desolation and were never heard
“Cry rebirth”
Lords of the plague, seven are they
Born in the mountain of Mashu’s magic
Spirits of hate, they have no name
Withered and wicked, the liars in wait

In the creation of Anu were spawned
With deadly vengeance from the ancient gods
Their place on Earth, their race unknown
Beyond the knowledge of the elder ones
Provoking with our blood to rise
The seven offspring for the sacrifice
Reclaim the power of the crown of death
Enter the body from the temple dead

Sono i bambini degli inferi

Nella creazione di Anu sono stati generati
Nati dalla Terra prima dell’età di Dio
Senza parola scritta, sconosciuti ovunque
Scampano la distruzione del mondo sottostante
Le loro mani raggiungono il nostro posto
Concedi loro la sofferenza sulla vita umana
Nulla impedirà loro di rientrare
Ridanno l’odio nel cuore dell’uomo

Sono i bambini degli inferi
Prima dei cieli erano sulla Terra
Nella desolazione e mai ascoltati
“Grido di rinascita”
Signore della piaga, loro sono sette
Nati nella montagna della magia di Mashu
Spiriti di odio, non hanno nome
Inariditi e malvagi, bugiardi in attesa

Nella creazione di Anu sono stati generati
Con una mortale vendetta dagli antichi dei
Il loro posto sulla Terra, la loro razza sconosciuta
Oltre la conoscenza dei più anziani
Procando col nostro sangue per ribellarsi
I sette figli per il sacrificio
Rivendicano il potere della corona della morte
Inserisci il corpo dal tempio morto

Tags: - Visto 12 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .