Acres of skin – Fear Factory

Acres of skin (Acri di pelle) è la traccia numero sette del quarto album dei Fear Factory, Digimortal, pubblicato il 24 aprile del 2001.

Formazione Fear Factory (2001)

  • Burton C. Bell – voce
  • Dino Cazares – chitarra
  • Christian Olde Wolbers – basso
  • Raymond Herrera – batteria

Traduzione Acres of skin – Fear Factory

Testo tradotto di Acres of skin (Bell, Cazares, Herrera, Wolbers) dei Fear Factory [Roadrunner]

Acres of skin

Walk through the ashes of man
Skin like fields on fire
Pain is only a weakness
Death is just an escape

We are connected like tissue
Feed on the shame you’ve raised
Why continue the harvest?
We are already dead

No one can reap
These scars we’ve sown
No one can reap
These scars we’ve sown

There is no morning sun
No falling rain
For acres of skin

Wait, can you hear the machines?
Gears that cultivate flesh
Why continue the harvest?
We are already dead

No one can reap
These scars we’ve sown
No one can reap
These scars we’ve sown

There is no morning sun
No falling rain
For acres of skin

All I want and wish for
Is to end this suffering
All alone and unaware
All primed up for dying

Without face
Without mind
Without dreams
Without memory

Without face
Without mind
Without dreams
Without memory

There is no morning sun
No falling rain
For acres of skin

There is no morning sun
No falling rain
For acres of skin

Acri di pelle

Cammina tra le ceneri degli uomini
Pelle al pari di campi in fiamme
Il dolore non è altro che una debolezza
La morte è solo una via di fuga

Siamo collegati come un tessuto
Nutri l’onta ch’hai generato
Perché si prosegue il raccolto?
Noi siam già morti

Nessuno può mietere
Queste cicatrici che noi abbiam seminato
Nessuno può mietere
Queste cicatrici che noi abbiam seminato

Non v’è alcun sole mattutino
Non v’è pioggia alcuna che scenda
Per gli acri di pelle

Aspetta, puoi udire queste macchine?
Ingranaggi che coltivano carne
Perché si prosegue il raccolto?
Noi siam già morti

Nessuno può mietere
Queste cicatrici che noi abbiam seminato
Nessuno può mietere
Queste cicatrici che noi abbiam seminato

Non v’è alcun sole mattutino
Non v’è pioggia alcuna che scenda
Per gli acri di pelle

E tutto ciò che voglio e desidero
Ѐ che finisca questo tormento
Tutti soli ed ignari
Tutti adatti alla morte

Senza volto
Senza mente
Senza sogni
Senza memoria

Senza volto
Senza mente
Senza sogni
Senza memoria

Non v’è alcun sole mattutino
Non v’è pioggia alcuna che scenda
Per gli acri di pelle

Non v’è alcun sole mattutino
Non v’è pioggia alcuna che scenda
Per gli acri di pelle

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 53 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .