Freedom – Alice Cooper

Freedom (Libertà) è la traccia che apre il diciassettesimo album di Alice Cooper, Raise Your Fist And Yell, pubblicato il 28 settembre del 1987. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione (1987)

  • Alice Cooper – voce
  • Kane Roberts – chitarra
  • Kip Winger – basso
  • Ken Mary – batteria
  • Paul Horowitz – tastiere

Traduzione Freedom – Alice Cooper

Testo tradotto di Freedom (Cooper, Roberts) di Alice Cooper [MCA]

Freedom

We the people of the United States
In order to form
a more perfect union
Stop pretending that
you’ve never been bad
You’re never wrong
and you’ve never been dirty
You’re such a saint,
that ain’t the way we see you
You want to rule us with an iron hand
You change the lyrics and become
Big Brother
This ain’t Russia,
you ain’t my Dad or Mother
(They never knew anyway)

‘Cuz I never walk away
from what I know is right
But I’m gonna turn my back on you

Freedom, we’re gonna ring the bell
Freedom to rock, freedom to talk
Freedom, raise your fist and yell
Freedom to rock, freedom to talk
Freedom-ring

You’re playing God
from your ivory tower
Back off preacher,
I don’t care if it’s Sunday
I ain’t no angel,
but I never felt better
We’re a make-up metal generation
We’re not as stupid as you want to make us
You better leave us man
‘Cuz you sure can’t take us

Nobody better tell you
how to live your life
You gotta do it on your own

Freedom, we’re gonna ring the bell
Freedom to rock, freedom to talk
Freedom, raise your fist and yell
Freedom to rock, freedom to talk
Freedom-ring

Cuz I never walk away
from what I know is right
But I’m gonna turn my back on you

Freedom, we’re gonna ring the bell
Freedom to rock, freedom to talk
Freedom, raise your fist and yell
Freedom to rock, freedom to talk
Freedom

Libertà

Noi, gente degli Stati Uniti
Al fine di formare
un unione sempre più perfetta
Smettetela di fingere
di non essere mai stati cattivi
Di non aver mai sbagliato
e di non essere mai scorretti
Di essere come dei santi,
che non vi fate mai vedere
Volete regolarci con una mano di ferro
Di cambiare i testi e di diventare
il Grande Fratello
Questa non è la Russia
Non siete Mamma e Papà
(non lo sapevano comunque)

Perchè non me ne vado via
da dove sò che è giusto
Ma ho intezione di voltare le spalle su di voi

Libertà, suoneremo le campane
Liberi di rockeggiare, liberi di parlare
Libertà, alzate i vostri pugni e urlate
Liberi di rockeggiare, liberi di parlare
Campana della libertà

Giocate a fare Dio
da una torre d’avorio
Stati indetro predicatori,
non mi importa se è domenica
Non sono un angelo,
ma non mi sono mai sentito meglio
Siamo una generazione di metallari con il trucco
Non siamo stupidi come pensate che siamo
È meglio che ci lasciate
Perchè state sicuri che non ci prenderete

Nessuno riuscirà a dirvi
come vivere le vostre vite
Devi farlo per te stesso

Libertà, suoneremo le campane
Liberi di rockeggiare, liberi di parlare
Libertà, alzate i vostri pugni e urlate
Liberi di rockeggiare, liberi di parlare
Campana della libertà

Perchè non me ne vado via
da dove sò che è giusto
Ma ho intenzione di voltare le spalle su di voi

Libertà, suoneremo le campane
Liberi di rockeggiare, liberi di parlare
Libertà, alzate i vostri pugni e urlate
Liberi di rockeggiare, liberi di parlare
Libertà

* traduzione inviata da El Dalla

Tags:, - 348 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .