Living shields – After Forever

Living shields (Scudi umani) è la traccia numero quattro del quarto album degli After Forever, Remagine pubblicato l’8 settembre del 2005.

Formazione After Forever (2005)

  • Floor Jansen – voce
  • Sander Gommans – chitarra
  • Bas Maas – chitarra
  • Luuk van Gerven – basso
  • Andre Borgman – batteria
  • Joost van den Broek – tastiere

Traduzione Living shields – After Forever

Testo tradotto di Living shields (F. Jansen) degli After Forever [Transmission]

Living shields

Weak and frightend
Paralyzed and naked
they are children running
for their lives
Lives are taken
Terrorists mistaken for they use the young ones
as refined living shields

Pain and deep fear
Hostage in an ancient rage between people
torn by their ideals
Willing to die, willing to kill
Hopeless and blind in their world
where innocence dies

Weak and frightend
Paralyzed and naked
they are children
running for their lives
Lives are taken
Terrorists mistaken for they use the young ones
as refined living shields

Rage and deep hate
Isolated in an ancient war
with people not so different from you

Willing to fight,
willing to try to win an endless
battle of pride
while innocents die

And then we see them running
See the world is watching this
And we can only try
to understand what causes it
And then we see the living
See then crying for their dead
Are we the ones to understand
how crazy pain can get

Some people turn in circles
They can never break it through
Some people lost their lives
before they died
and now they want it back!

Loss and deep grief
Engulfed in an ever present pain,
ancient in practice

Weak and frightend
Paralyzed and naked
they are children
running for their lives
Lives are taken
Terrorists mistaken for they use the young ones
as refined living shields

Scudi umani

Deboli e spaventati
Paralizzati e nudi
Essi sono bambini che corrono
per le proprie vite
Le vite sono prese
I terroristi errarono a usare i piccoli
Come raffinati scudi umani

Dolore e paura profonda
Ostaggi di un’antico odio di persone incattivite
dalle proprie idee
Volontà di morire, volonta di uccidere
Rassegnati e ciechi nel loro mondo
dove gli innocenti muoiono

Deboli e spaventati
Paralizzati e nudi
Essi sono bambini
che corrono per le proprie vite
Le vite sono prese
I terroristi errarono a usare i piccoli
Come raffinati scudi umani

Rabbia ed odio profondo
Isolati in un’antica guerra
con gente non così diversa da voi

Volontà di combattere,
volontà di cercare di vincere un’infinita
Orgogliosa battaglia
Mentre gli innocenti muoiono

E poi li vediamo correre
Vedi che il mondo sta a guardare
E possiamo solo provare
a comprendere cosa l’ha causato
E poi vediamo i vivi
Vedi che piangono i propri morti
Siamo noi in grado di capire
quale dolore folle provoca?

Alcuni stanno in cerchio
Non potranno mai fuggire
Alcuni hanno perso la vita
prima che essi muoiano
Ed adesso vogliono vendetta

Perdita e profonda sofferenza
Ingolfata in un perenne dolore,
antico nella pratica

Deboli e spaventati
Paralizzati e nudi
Essi sono bambini
che corrono per le proprie vite
Le vite sono prese
I terroristi errarono a usare i piccoli
Come raffinati scudi umani.

Tags: - 106 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .