Savage – Judas Priest

Savage (Selvaggio) è la traccia numero sette del quarto album dei Judas Priest, Stained Class, uscito il 10 febbraio del 1978.

Formazione dei Judas Priest (1978)

  • Rob Halford – voce
  • K.K. Downing – chitarra
  • Glenn Tipton – chitarra, tastiere
  • Ian Hill – basso
  • Les Binks – batteria

Traduzione Savage – Judas Priest

Testo tradotto di Savage (Downing, Halford) dei Judas Priest [CBS]

Savage

Who gives you the right
to come here and tell me
I have to leave this place my home
To you it’s a jungle,
to me it’s a kingdom
Where (my) people are free there to roam
Born with the stars
we are happy and peaceful
‘Til now we were left undisturbed
But you rupture the forests our gardens
And fill them with filth
from your cities unheard

Savage, who is savage
Leave your morals, stake your claim
Savage, you are savage
Modern man can take the blame

You poisoned my tribe
with civilized progress
Baptizing our blood with disease
You christened our bodies
with sadness and suffering
Saying then that your god
is well-pleased
What have we done
to deserve such injustice
Explain to us please if you can
But you can’t, no you can’t,
we can see it in your eyes
Of us both who’s the primitive man

Savage, who is savage
Leave your morals, stake your claim
Savage, you are savage
Modern man can take the blame

You poisoned my tribe
with civilized progress
Baptizing our blood with disease
You christened our bodies
with sadness and suffering
Saying then that your god is well-pleased
What have we done
to deserve such injustice
Explain to us please if you can
But you can’t, no you can’t,
we can see it in your eyes
Of us both who’s the primitive man

Savage, savage
Savage, savage
Who’s the savage
Modern man
Who’s the savage
Modern man

Selvaggio

Chi vi dà il diritto
di venire qui e dirmi
che devo lasciare questo posto la mia casa
Per voi è una giungla,
per me è un regno
dove le persone qui sono libere di vagare
Nati con le stelle
siamo felici e pacifici
fino ad ora eravamo lasciati indisturbati
Ma voi distruggete le foreste i nostri giardini
e li riempite di sporcizia
dalle vostre città sconosciute

Selvaggio, chi è selvaggio?
Lasciate la vostra morale, accampate diritti
Selvaggio, tu sei selvaggio
L’uomo moderno può portare la colpa

Avete avvelenato la mia tribù
con il progresso civilizzato
Battezzando il nostro sangue con la malattia
Avete cristianizzato i nostri corpi
con tristezza e sofferenza
Dicendo poi che il vostro dio
è ben contento
Cosa abbiamo fatto
per meritare questa ingiustizia
Spiegatecelo per favore se potete
Ma non potete, no non potete,
possiamo vederlo nei vostri occhi
Chi è il primitivo tra di noi

Selvaggio, chi è selvaggio?
Lasciate la vostra morale, accampate diritti
Selvaggio, tu sei selvaggio
L’uomo moderno può portare la colpa

Avete avvelenato la mia tribù
con il progresso civilizzato
Battezzando il nostro sangue con la malattia
Avete cristianizzato i nostri corpi
con tristezza e sofferenza
Dicendo poi che il vostro dio è ben contento
Cosa abbiamo fatto
per meritare questa ingiustizia
Spiegatecelo per favore se potete
Ma non potete, no non potete,
possiamo vederlo nei vostri occhi
Chi è il primitivo tra di noi

Selvaggio, selvaggio
Selvaggio, selvaggio
Chi è il selvaggio
L’uomo moderno
Chi è il selvaggio
L’uomo moderno

Tags: - 316 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .