A line in the sand – Linkin Park

A line in the sand (Una linea da non superare) è la traccia numero dodici del sesto album dei Linkin Park, The Hunting Party, pubblicato il 17 giugno del 2014.

Formazione Linkin Park (2014)

  • Chester Bennington – voce
  • Mike Shinoda – rapping, voce, chitarra
  • Brad Delson – chitarr
  • Phoenix – basso
  • Rob Bourdon – batteria
  • Joe Hahn – campionatore, programmazione,

Traduzione A line in the sand – Linkin Park

Testo tradotto di A line in the sand (Shinoda, Bennington) dei Linkin Park [Warner Bros]

A line in the sand

Today
We stood on the wall
We laughed at the sun
We laughed at the guns
We laughed at it all
And when they
They told us to go
We paid them no mind
Like every other time
But little did we know

Today
I looked for a sign
With flames in my hands
A line in the sand
Between yours and mine
And it came
Like fire from below
Your greed led the call
My flag had to fall
But little did you know

Another day
your truth will come
You’re gonna pay for what you’ve done
You’ll get what’s yours
and face your crime
You’ll tell them give me back what’s mine
Give me back what’s mine

I had never been a coward
I had never seen blood
You had sold me an ocean
And I was lost in the flood
We were counting on a leader
We were driven by need
But couldn’t take temptation
And we were blinded by greed
You were steady as a sniper
We were waiting on a wire
So we never saw it coming
When you ran from the fire
You can try intimidation
And you can try to ignore
But when the time comes calling, yeah
You are gonna get yours

And so today
your truth has come
You’re gonna pay for what you’ve done
You’ll get what’s yours
you’re out of time
And you will give me back what’s mine
Give me back what’s mine

Today
We stood on the wall
We laughed at the sun
We laughed at the guns
We laughed at it all
And when they
They told us to go
We paid them no mind
Like every other time
But little did we know

Una linea da non superare

Oggi
Siamo stati in piedi sul muro
Abbiamo riso del sole
Abbiamo riso delle pistole
Abbiamo riso di tutto
E quando loro
Ci hanno detto di andare
Non li abbiamo considerati
Come tutte le altre volte
Ma sapevamo poco

Oggi
Ho cercato un segno
Con le fiamme nelle mie mani
Un limite da non superare
Tra il vostro e il mio
Ed è arrivato
Come un incendio dal basso
La vostra avidità ha condotto la chiamata
La mia bandiera doveva cadere
Ma sapevate poco

Un altro giorno
la verità sul vostro conto verrà svelata
Pagherete per quello che avete fatto
Avrete quello che vi meritate
e affronterete il vostro crimine
Direte loro di ridarmi ciò che è mio
Ridatemi ciò che è mio

Non ero mai stato un vigliacco
Non avevo mai visto del sangue
Mi avevate venduto un oceano
E mi ero perso nell’alluvione
Contavamo su un leader
Eravamo guidati dal bisogno
Ma non potevamo cedere alla tentazione
Ed eravamo accecati dall’avidità
Eravate fermi come un cecchino
Eravamo in attesa su un filo
Quindi non l’abbiamo mai visto arrivare
Quando scappavate dalle fiamme
Potete provare a intimidire
E potete provare ad ignorare
Ma quando arriverà la vostra ora, sì
Avrete ciò che meritate

E quindi oggi
la verità sul vostro conto è stata svelata
Pagherete per quello che avete fatto
Avrete quello che vi meritate
il vostro tempo è scaduto
E mi ridarete ciò che è mio
Ridatemi ciò che è mio

Oggi
Siamo stati in piedi sul muro
Abbiamo riso del sole
Abbiamo riso delle pistole
Abbiamo riso di tutto
E quando loro
Ci hanno detto di andare
Non li abbiamo considerati
Come tutte le altre volte
Ma sapevamo poco

* traduzione inviata da Simone

Tags: - Visto 201 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .