Not breathing – Draconian

Not breathing (Senza respirare) è la traccia numero quattro del terzo album dei Draconian, Turning Season Within, pubblicato il 29 febbraio del 2008.

Formazione Draconian (2008)

  • Anders Jacobsson – voce
  • Lisa Johansson – voce
  • Johan Ericson – chitarra
  • Daniel Arvidsson – chitarra
  • Fredrik Johansson – basso
  • Jerry Torstensson – batteria

Traduzione Not breathing – Draconian

Testo tradotto di Not breathing (Jacobsson) dei Draconian [Napalm Records]

Not breathing

You look so calm, are you sleeping?
I’m closing the door to our illusion
Where I lost myself
in windswept dreams…
Two worlds so far apart

I remember when
I gave her my Eden…
From this dry land ardour
now sleeps forsaken
All the fear inside of me
that I don’t want her to see;
Will overwhelm this life
and feed my hopeless strife

And she came to me; Insomnia
Pounding in my chest…
Oh… Lay my soul to rest!

Her heart like lacuna
and lacerated wings,
Burning inside the echo
of our dead union
I’d like to rest inside
the core of your very soul,
‘Cause your eyes are deeper,
much deeper than any well!

But she stayed with me; Insomnia
She paralyzed my heart
And tore it apart

I know I’m alive, but not breathing…
Can you see me?
And you know how I tried.
Please believe me!
Can you hear me?

My eyes, my soul…
The scars inside afflicted
On my own, by the world outside,
Where love lies starving on the ground

I know I’m alive, but not breathing…
Can you touch me?
And you know how I tried.
Please believe me!
Will you love me?

Senza respirare

Sembri così tranquillo, stai dormendo?
Sto chiudendo la porta alle nostre illusioni
Dove ho perso me stessa
in sogni spazzati via dal vento…
Due mondi così lontani

Mi ricordo quando
le ho donato il mio paradiso
In questa terra infertile
ora dorme un dimenticato ardore
Tutta questa paura in me,
che non voglio lei veda…
Soverchierà questa vita,
e nutrirà il mio sforzo senza speranza

E lei venne, l’insonnia,
calpestando il mio cuore
Oh… lascia riposare la mia anima!

Il suo cuore come una lacuna,
e le ali lacerate
Bruciano nell’eco
della nostra unione morta
Vorrei riposare nel profondo
della tua anima più vera
Perché i tuoi occhi sono profondi,
molto più profondi di ogni bene!

Ma lei è rimasta con me, l’insonnia
Ha paralizzato il mio cuore
E lo ha spazzato via

So che sono vivo, ma non respiro,
Riesci a vedermi?
Solo tu sai quanto ho provato
Ti prego credimi
Riesci a sentirmi?

I miei occhi, la tua anima…
le cicatrici a me inflitte
Da me stesso, e dal mondo fuori
dove giace l’ amore morto di fame

So che sono vivo, ma non respiro,
Riesci a vedermi?
Solo tu sai quanto ho provato
Ti prego credimi
Mi amerai?

* traduzione inviata da Giulia

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]
Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *