Tales from the scarecrow man – White Zombie

Tales from the scarecrow man (Racconti dall’uomo spaventapasseri) è la traccia numero tre dell’EP dei White Zombie, Gods on Voodoo Moon, pubblicato nel novembre del 1985. Durante la registrazione dell’ep “Pig Heaven/Slaughter the grey” del 1986, il gruppo ha realizzato un remake di questo brano, “Scarecrow #2”, che venne poi incluso nella raccolta “It came from New York”.

Formazione White Zombie (1985)

  • Rob Zombie – voce
  • Paul Kostabi – chitarra
  • Sean Yseult – basso
  • Peter Landau – batteria

Traduzione Tales from the scarecrow man – White Zombie

Testo tradotto di Tales from the scarecrow man (Rob Zombie) dei White Zombie [Silent Explosion]

Tales from the scarecrow man

I said i’m the scarecrow man,
I’m swingin’, swingin’
I said i’m the scarecrow man,
I’m swingin’, swingin’ from the hangin’ tree
The clock, clock, clock on the wall
is ticking away my time
The sentence is past,
now I’m paying for my crimes
I reach out, out for the hands of time,
but they’re out, out of my reach
I said I reach out,
out for the setting sun,
but it’s out, gone out of my reach
The dust in the wind is blowing
its way back to Horror Hill
A little girl, voodoo dolly sitting
on the windows sill
The broken glass sparkles in the light
Sign on the door tells me…
Tells me no one, no one home tonight
But i said I’m the scarecrow man,
I’m wasting away and I’m swingin’, swingin’,
swingin’ on the hangin’ tree

Racconti dall’uomo spaventapasseri

Ho detto che sono l’uomo spaventapasseri,
sto oscillando, oscillando
Ho detto che sono l’uomo spaventapasseri,
sto oscillando, oscillando appeso all’albero
L’orologio, l’orologio, l’orologio sul muro
sta scandendo il mio tempo
La sentenza è passata,
ora sto pagando per miei crimini
Allungo la mano, per le mani del tempo,
ma sono fuori, fuori dalla mia portata
Ho detto che allungo la mano,
cerco il sole al tramonto,
ma è fuori, è andato fuori dalla mia portata
La polvere nel vento sta tornando
alla Collina dell’Orrore
Una bambina, bambolina voodoo seduta
sul davanzale della finestra
Il vetro rotto brilla alla luce
Il cartello sulla porta mi dice …
Mi dice nessuno, nessuno a casa stasera
Ma ho detto che sono l’uomo spaventapasseri,
sto deperendo e oscillando,
oscillando, oscillando appeso all’albero

* traduzione inviata da Graograman00

Tags: - Visto 18 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .