Familiar taste of poison – Halestorm

Familiar taste of poison (Il gusto familiare di veleno) è la traccia numero cinque ed il terzo singolo del primo omonimo album degli Halestorm, pubblicato il 28 aprile del 2009.

Formazione Halestorm (2009)

  • Lzzy Hale – voce, chitarra, tastiere
  • Joe Hottinger – chitarra
  • Josh Smith – basso
  • Arejay Hale – batteria

Traduzione Familiar taste of poison – Halestorm

Testo tradotto di Familiar taste of poison (David Bassett, Howard Benson, Lzzy Hale, David Ivory) degli Halestorm [Atlantic]

Familiar taste of poison

Drink the wine, my darling, you said
Take your time, consume all of it
But the roses were only
to drain my inspiration
The promises were spoiled before
they left your lips and…

I breathe you in again just to feel you
Underneath my skin, holding on to
The sweet escape is always laced with
a familiar taste of poison

I tell myself that
you’re no good for me
I wish you well,
but desire never leaves
I could fight this til the end
But maybe I don’t want to win

I breathe you in again just to feel you
Underneath my skin, holding on to
The sweet escape is always laced with
a familiar taste of poison

I don’t wanna be saved,
I don’t wanna be sober
I want you on my mind,
in my dreams behind these eyes
And I won’t wake up, no not this time.

I breathe you in again just to feel you
Underneath my skin, holding on to
The sweet escape is always laced with
a familiar taste of poison

A familiar taste of poison

Il gusto familiare di veleno

Bevi il vino, mia cara, hai detto
prenditi il ​​tuo tempo, bevilo tutto
Ma le rose erano solo
per esaurire la mia ispirazione
Le promesse erano infrante prima
di lasciare le tue labbra e…

Io respiro di nuovo solo per sentirti
sotto la mia pelle, mi aggrappo
la dolce fuga è sempre legata con
il gusto familiare del veleno

Dico a me stessa che
non sei buono per me
Io ti auguro ogni bene,
ma il desiderio non mi lascia mai
Potrei combatterlo fino alla fine
ma forse non voglio vincere

Io respiro di nuovo solo per sentirti
sotto la mia pelle, mi aggrappo
la dolce fuga è sempre legata con
il gusto familiare del veleno

Non voglio essere salvata,
non voglio essere sobria
Non ti voglio nella mia mente
nei miei sogni dietro questi occhi
e non voglio svegliarmi, non questa volta

Io respiro di nuovo solo per sentirti
sotto la mia pelle, mi aggrappo
la dolce fuga è sempre legata con
il gusto familiare del veleno

Il gusto familiare di veleno

Tags:, - 2.202 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .