God of deception – Amorphis

God of deception (Dio dell’inganno) è la traccia numero otto del sesto album degli Amorphis, Far From The Sun, pubblicato a il 26 maggio del 2003.

Formazione Amorphis (2003)

  • Pasi Koskinen – voce
  • Tomi Koivusaari – chitarra e sitar
  • Esa Holopainen – chitarra
  • Niclas Etelavouri – basso
  • Jan Rechberger – batteria
  • Santeri Kallio – tastiere

Traduzione God of deception – Amorphis

Testo tradotto di God of deception (Koskinen) degli Amorphis [Nuclear Blast]

God of deception

The god of deception
a man with your face
see him still wondering
searching for your grave

Needles called luster
it’s only a one night stand
and you are six feet under
dead by your own hand

As you lost your destination
something drilled holes in your soul
it’s time to meet your maker
raise the relief on your temple

As you lost your destination
something drilled holes in your soul
it’s time to meet your maker
raise the relief on your temple

Make them blame themselves
regret the deceased
until the truth kills it’s novelty
attrition of their beliefs

As you lost your destination
something drilled holes in your soul
it’s time to meet your maker
raise the relief on your temple

It’s the pain that calls the tune
those heartbreaking moments
mislaid it all
all the happiness
you can die at your leisure

Make them blame themselves
regret the deceased
until the truth kills its novelty
attrition of their beliefs

Dio dell’inganno

Il Dio dell’inganno,
un uomo col tuo volto,
guardalo domandarsi,
cercare la tua tomba.

Gli aghi cercano il lustro
è solo per una notte
e ti trovi due metri sotto terra,
morto per tua stessa mano.

Quando perdi la destinazione
qualcosa buca la tua anima,
è tempo di incontrare il tuo creatore,
aumentare il sollievo nel tuo tempio.

Quando perdi la destinazione
qualcosa buca la tua anima,
è tempo di incontrare il tuo creatore,
aumentare il sollievo nel tuo tempio.

Fagli incolpare se stessi,
rimpiangere il defunto
finchè la verità ucciderà il nuovo
logoramento del loro credo.

Quando perdi la destinazione
qualcosa buca la tua anima,
è tempo di incontrare il tuo creatore,
aumentare il sollievo nel tuo tempio.

È il dolore che da il via
a quei momenti strazianti,
tutto smarrito,
tutta la felicità
e puoi morire a tuo piacimento.

Fagli biasimare se stessi,
rimpiangere il morto
finchè la verità ucciderà il nuovo
logorio del loro credo.

Tags: - 46 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .