The real me – W.A.S.P.

The real me (Il vero me) è la traccia numero due del quarto album dei W.A.S.P., The Headless Children pubblicato il 15 aprile del 1989. Si tratta di una cover del brano dei The Who dall’album Quadrophenia del 1973.

Formazione W.A.S.P. (1989)

  • Blackie Lawless – voce, chitarra
  • Chris Holmes – chitarra
  • Johnny Rod – basso
  • Frankie Banali – batteria

Traduzione The real me – W.A.S.P.

Testo tradotto di The real me (Pete Townshend) dei W.A.S.P. [Capitol]

The real me

I went back to the doctor
to get another shrink
I sit and tell him about my weekend,
but he never can change what he thinks
Can you see the real me, doctor-doctor
Can you see the real me, doctor, ooh, doctor

I went back to my mother,
I said I’m crazy ma help me
She said I know how it feels son
Cause it runs in the family
Come on tell me can you see
the real me mother mother
Can you see the real me mother whoa mother

Can you see can you see
Can you see the real me
Can you see, can you see the real me
The real me, the real me, the real me

The cracks between the pavement stones
Like rivers of flowing rain
Strange people who know me
From behind every window pane
The girl I used to love
Lives in the yellow house
Yesterday she passed me by
she don’t want to know me now

Can you see the real me, can ya, can ya
Can you see the real me whoa ya

I ended up with the Preacher
full of lies and hate
I seemed to scare him a little ha ha
So he showed me to the golden gate

Whoa can you see the real me, Preacher
Preacher, can you see the real me
Preacher whoa ya

Can you see, can you see, can you see, whoa ya
Can you see the real me doctor, doctor
Can you see the real me mama
Can you see the real me me me me

Il vero me

Sono tornato dal dottore
per avere un’altra seduta psichiatrica
Mi siedo e gli racconto del mio fine settimana
ma lui non cambia mai quello che pensa
Riesci a vedere il vero me, dottore, dottore
Riesci a vedere il vero me, dottore, ooh dottore

Tornai da mia madre
Dissi, sono pazzo, mamma, aiutami
Lei disse: so come ci si sente figlio
perchè è un vizio di famiglia
Andiamo, dimmi che riesci a vedere
il vero me, madre madre
Riesci a vedere il vero me, madre, whoa madre

Riesci a vedere, riesci a vedere
Riesci a vedere il vero me
Riesci a vedere, riesci a vedere il vero me
Il vero me, il vero me, il vero me

Le fessure tra le piastrelle del pavimento
come fiumi di pioggia che scorre
Gente strana che mi conosce
da dietro ogni vetro di finestra
La ragazza che amavo
vive in una casa gialla
Ieri mi era passata accanto
ora lei non vuol saperne di me

Riesci a vedere, riesci a vedere il vero me, puoi
Riesci a vedere il vero me , whoa ya

Ho finito con il Predicatore
pieno di bugie e odio
Mi sembrava di spaventarlo un poco ha ha
così lui mi ha mostrato il cancello d’oro

Whoa, riesci a vedere il vero me, Predicatore
Predicatore, riesci a vedere il vero me
Predicatore whoa ya

Riesci a vedere, riesci a vedere, riesci a vedere
Riesci a vedere il vero me, dottore, dottore
Riesci a vedere il vero me, mamma
Riesci a vedere il vero me, me, me, me

Tags:, - 267 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .