Where clock hands freeze – Avantasia

Where clock hands freeze (Dove le lancette dell’orologio si fermano) è la traccia numero quattro del settimo album degli Avantasia, The mistery of time, pubblicato il 29 marzo del 2013.

Formazione Avantasia (2013)

  • Tobias Sammet – voce, basso
  • Sascha Paeth – chitarra
  • Russell Gilbrook – batteria
  • Miro – tastiere

Traduzione Where clock hands freeze – Avantasia

Testo tradotto di Where clock hands freeze (Sammet) degli Avantasia [Nuclear Blast]

Where clock hands freeze

You’re caught in the land of no sun
Without reason or rhyme
You’re avid for splendour
The spin of the hand is your pace on the run
We got no time to turn
When we strive after grandeur

Here you got your hero
slicing up your ecstasy
On the verge of lunacy
There’s no time to lose
No chance to refuse – ah

Will you deny what you see
(as you) tear down the nature of reason
That has shown you the way
Where clock hands freeze

I know what I see
And I know what I don’t
Through your dark swamp
I walk on deductive conclusion

A little more time?
I admit I would take
But then again
It would mean more time for confusion

You think you got your prodigy
Everytime your eyes don’t see
Victim of perplexity
There’s no time to lose
No need to refuse

Will you deny what you see
Tear down our nature of reason
That has shown you the way
Where clock hands freeze

Will you deny what you see
Tear down our nature of reason
That has shown you the way
Where clock hands freeze

Dove le lancette dell’orologio si fermano

Sei catturato nella terra senza sole
Senza ragione o rima
Sei avido di splendore
La rotazione della mano è il tuo ritmo in fuga
Non abbiamo tempo di girarci
quando ci sforziamo dopo la grandiosità

Qui hai avuto il tuo eroe
affettando la tua estasi
sull’orlo della follia
Non c’è tempo da perdere
Nessuna possibilità di rifiutare – ah

Negherai quello che vedi
mentre distruggi la natura della ragione
che ti ha mostrato la via
Dove le lancette dell’orologio si fermano

So quello che vedo
E so quello che non vedo
Attraverso la tua buia palude
cammino su una soluzione deduttiva

Ancora un po’ di tempo?
Ammetto che lo prenderei
Ma poi di nuovo
vorrebbe dire più tempo per la confusione

Pensi di avere il tuo prodigio
Tutte le volte i tuoi occhi non vedono
Vittima della perplessità
Non c’è tempo da perdere
Nessun bisogno di rifiutare

Negherai quello che vedi
mentre distruggi la natura della ragione
che ti ha mostrato la via
Dove le lancette dell’orologio si fermano

Negherai quello che vedi
mentre distruggi la natura della ragione
che ti ha mostrato la via
Dove le lancette dell’orologio si fermano

Tags: - Visto 160 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .