Flight of the rat – Deep Purple

Flight of the rat (La fuga del ratto)  è la traccia numero quattro del quarto album dei Deep Purple, In Rock, pubblicato il 3 giugno del 1970.

Formazione dei Deep Purple (1970)

  • Ian Gillan – voce
  • Ritchie Blackmore – chitarra
  • Roger Glover – basso
  • Ian Paice – batteria
  • Jon Lord – tastiere

Traduzione Flight of the rat – Deep Purple

Testo tradotto di Flight of the rat (Blackmore, Gillan, Glover, Lord, Paice) dei Deep Purple [Harvest]

Flight of the rat

Spread the word around
The rat is leaving town
The message is a song
The misery is gone

Once I had a dream
To sing before the queen
She didn’t want to know
She wouldn’t see the show

What a fright
I couldn’t do it right
Oh what a night

Mystic demons fly
All about the sk
With memories of a clown
The saddest show in town

When I was seventeen
Me mother said to me
Be careful what you touch
You shouldn’t take so much

I blew my mind
She was so kind
I could have cried

In my mind
I had to fin
A kind of new way
Of being oh so cool
Like a blue blooded
Well studded
English fool

Speak about the past
Times are changing fast
Once I was so weak
I couldn’t even speak

Shaking put a curse
Nothing could be worse
Walking through the door
Who could ask for more

Now I’m free
And I can see
That I am me

Spread the word around
The rat is leaving town
The message is a song
The misery is gone

Shaking out a curse
Nothing could be worse
Walking through the door
Who could ask for more

Now I’m free
And I can see
That I am me

Please stay away

La fuga del ratto

Spargi attorno la parola
Il ratto sta lasciando la città
Il messaggio è una canzone
I ricordi se ne sono andati

Una volta avevo un sogno
Cantare prima della regina
Lei non ha voluto saperne
Non ha voluto vedere lo show

Che paura
Non posso farlo giusto
Oh, che notte!

Demoni mistici volano
Per tutto quanto il cielo
Con i ricordi di un clown
Il più triste show in città

Quando avevo diciassette anni
Mia madre mi disse
Stai attento a cosa tocchi
Non devi prenderne troppo

Ho fatto saltare la mia mente
Lei era così gentile
Avrei potuto piangere

Nella mia mente
Devo trovare
Una specie di nuovo modo
Di essere oh, così figo
Come un sangue blu
Che ha studiato bene
Uno stupido inglese

Parli del passato
I tempi stanno cambiando velocemente
Una volta ero così debole
Non avrei potuto nemmeno parlare

Scuotendo ho messo una maledizione
Niente potrebbe essere peggio
Camminando attraverso la porta
Chi potrebbe volerne di più?

Ora sono libero
E posso vedere
Che sono me stesso

Spargi attorno la parola
Il ratto sta lasciando la città
Il messaggio è una canzone
I ricordi se ne sono andati

Scuotendo ho messo una maledizione
Niente potrebbe essere peggio
Camminando attraverso la porta
Chi potrebbe volerne di più?

Ora sono libero
E posso vedere
Che sono me stesso

Ti prego, stai lontano

Tags: - 284 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .