Nothing left to say – Fates Warning

Nothing left to say (Nulla rimase da dire) è l’ottava e ultima traccia del quinto album dei Fates Warning, Perfect Symmetry, pubblicato il 22 agosto del 1989.

Formazione Fates Warning (1989)

  • Ray Alder – voce
  • Frank Aresti – chitarra
  • Jim Matheos – chitarra
  • Joe DiBiase – basso
  • Mark Zonder – batteria

Traduzione Nothing left to say – Fates Warning

Testo tradotto di Nothing left to say (Matheos) dei Fates Warning [Metal Blade]

Nothing left to say

I remember the endless longing
That called inside of me
From fountains of expression
Trying to break free

Nothing left to say
when the walls give way
Still I can faintly recall
the subtle purity
Of youthful inspiration and insecurity
Nothing left to say
when the child finds his way

Pride and the drive that started the dream
Turned in time
to an endless obsession
Caught in a vicious circle of compulsion
Possessed by the goal and the possession

Desires bind the truth to secrecy
But behind the aspirations I see
A life devoted to blind ambition
And a mortal man
searching for eternity

Behind the desires
And the wall that gave way
There’s a forgotten cause
Consumed by the day

Behind the ambitions
Of a child who found his way
There’s a cold realization
That our deeds die with the day

And behind the disguise
Of a man with a cause
There’s a child screaming
With nothing left to say

Paralyzed by inhibitions
And indecisions
What once was a release
Is now a prison

Nulla rimase da dire

Rimembro la perpetua brama
Che mi chiamava dai recessi dell’anima
Da fontane d’espressione
Tentando d’evadere

Nulla rimase da dire
quando cedettero le mura
Ancora posso flebilmente richiamare
alla memoria la sottile catarsi
Del giovanile stimolo e insicurezza
Nulla rimase da dire
quando il fanciullo trovò la via da seguire

Orgoglio e l’impulso che accendono il sogno
Tramutato in un periodo
che dura sino alla perpetua ossessione
Intrappolato in un vizioso circolo di costrizione
Posseduto dall’obbiettivo e dal dominio

I desideri vincolano la verità al riserbo
Ma dietro le quinte dell’aspirazione scorsi
Un’esistenza devota ad una cieca ambizione
E un uomo mortale alla strenua
ricerca dell’eternità

Dietro le bramosie
E le mura che cedono
V’è una causa dimenticata
Consunta dallo scorrere dei giorni

Dietro le smanie
Di un fanciullo che ha trovato la propria via
V’è una gelida comprensione
Che le nostre azioni periscano col calar del giorno

E dietro il travestimento
di un uomo con un preciso ideale
V’è un infante piangente
Che rimase con nulla da dire

Paralizzato dalle ibinizioni
E dalle perplessità
Ciò che un tempo fu una liberazione
Ora è una prigionia

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 175 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .