Primal breath – At The Gates

Primal breath (Respiro primievo) è la traccia numero cinque del secondo album degli At The Gates, With Fear I Kiss the Burning Darkness, pubblicato il 7 maggio del 1993. Il testo del brano è la rivisitazione di un poema scritto dalla tribù Sioux, nativa del Nord America.

Formazione At The Gates (1993)

  • Tomas Lindberg – voce
  • Anders Björler – chitarra
  • Alf Svensson – chitarra
  • Jonas Björler – basso
  • Adrian Erlandsson – batteria

Traduzione Primal breath – At The Gates

Testo tradotto di Primal breath degli At The Gates [Peaceville]

Primal breath

Look the herons
In the green billed water
Their wet ash wings
Wear medallions of patience
We drift on

Go!

We have stories
As old as the great seas
Break through the chest
Flying out the mouth
Noisy tongues
That once were silenced

All the oceans we contain
Coming to light
Coming to light

All the dark birds
Rush from the river
Leaving only the stillness
Of their language

There are no clocks
To measure time
But the beating of our single hearts
Single hearts!

Go!

We have stories
As old as the great seas
Break through the chest
Flying out the mouth
Noisy tongues
That once were silenced

You will know it is winter
By the way your dreams
Tremble like stones
When the wind comes through
The wind
Full of hearts
That beat quick and strong

Noisy tongues
That once were silenced

All the oceans we contain
Coming to light

Primal breath!

Respiro primievo

Osserva gl’aironi
Nella verde acqua corrente
Le loro cineree ali asciutte
Indossan medaglioni di serenità
Noi vi vagheremo sopra

Vai!

Noi abbiam racconti
Antichi come i vasti oceani
Che esplodon dal petto
Volando via dalla bocca
Lingue assordanti
Che un tempo furon silenti

Tutti gl’oceani che noi conteniamo
Giungono alla luce
Giungono alla luce

Tutti gl’oscuri uccelli
S’alzano dal fiume
Lasciando solamente la quiete
Del loro linguaggio

Non vi son orologi
Per misurar il tempo
Ma solo i battiti dei nostri singoli cuori
Singoli cuori!

Vai!

Noi abbiam racconti
Antichi come i vasti oceani
Che esplodon dal petto
Volando via dalla bocca
Lingue assordanti
Che un tempo furon silenti

Scoprirai che ciò è l’inverno
E tra l’altro i tuoi sogni
Oscillan come pietre
Quando i venti giungon
I venti
Carichi di cuori
Che palpitano veloci e vigorosi

Lingue assordanti
Che un tempo furon silenti

Tutti gl’oceani che noi conteniamo
Giungono alla luce

Respiro primievo!

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 46 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .