I’m the one – Danzig

I’m the one (Sono l’unico) è la traccia numero cinque del secondo album dei Danzig, Danzig II: Lucifuge, pubblicato il 26 giugno del 1990.

Formazione Danzig (1990)

  • Glenn Danzig – voce
  • Eerie Von – basso
  • John Christ – chitarra
  • Chuck Biscuits – batteria

Traduzione I’m the one – Danzig

Testo tradotto di I’m the one (Glenn Danzig) dei Danzig [Def American]

I’m the one

I was born in the dirt
I never had no home
And the places I’ve lived
You don’t wanna know
But if you wanna hear evil
Just come a little bit close

I was a snake-eyed boy
And at the age of five
I made love to the howl of the wolves
With a dark haired girl
So if you wanna hear evil
Come a little bit close

She whispered in my ear
Little boy you the one
Set the world to rights
Make it tremble in fear
Do it one more time
‘Cause you the one, you’re the one

You’re the one, you’re the one
You’re the one, you’re the one
Yea, you’re the one
Little boy, you’re the one
Do it one more time

She said the path you walk
Gonn’ be hard one to tread
‘Cause the night is your only love
Lots of girls gonn’ be hurt
Said it’s part of your fate
‘Cause you’re the one, you’re the one

And now I know my place
In this life I ride
And I know the things I feel
A burning deep inside
So if you want to meet evil
I’m the one, I’m the one

I’m the one, I’m the one
I’m the one, I’m the one
Yea, I’m the one
I’m the one, I’m the one
Do it one more time

Sono l’unico

Ero nato nel fango
Non ho mai avuto una casa e
I posti in cui ho vissuto
Non lo vorresti sapere
Ma se vuoi ascoltare il male
Vieni un po’ più vicino

Ero il ragazzo con gli occhi da seprente e
All’età di 5 anni
Facevo l’amore all’ululato dei lupi
Con una donna dai capelli oscuri
Quindi se vuoi ascoltare il male
Vieni un po’ più vicino

Mi sussurrò nel mio orecchio:
“Ragazzo mio, sei l’unico che
Regoli i diritti del mondo
Li farai tremare dalla paura
Fallo ancora una volta
Perché sei l’unico, sei l’unico”

Sei l’unico, sei l’unico
Sei l’unico, sei l’unico
Già, sei l’unico
Ragazzo mio, sei l’unico
Fallo ancora una volta

Disse: “il sentiero che camminerai
Sarà dura da percorrere
Perché la notte è il tuo unico amore
Tante ragazze si faranno male”
Aggiunse: “è parte del tuo destino,
Perché sei l’unico, sei l’unico”

E adesso conosco il mio posto
Guido in questa vita e
Conosco le cose che sento
Un bruciore nel profondo
Quindi se vuoi incontrare il male
Sono l’unico, sono l’unico

Sono l’unico, sono l’unico
Sono l’unico, sono l’unico
Già, sono l’unico
Sono l’unico, sono l’unico
Fallo ancora una volta

* traduzione inviata Bandolero

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *