New colossal hate – Lamb of God

New colossal hate (Nuovo gigantesco odio) è la traccia numero cinque del loro decimo omonimo album dei Lamb of God, pubblicato il 19 giugno del 2020. 

Formazione Lamb of God (2020)

  • Randy Blythe – voce
  • Mark Morton – chitarra
  • Willie Adler – chitarra
  • John Campbell – basso
  • Art Cruz – batteria

Traduzione New colossal hate – Lamb of God

Testo tradotto di New colossal hate dei Lamb of God [Epic]

New colossal hate

The mother of exiles stands there weeping
As her children tear themselves apart
Knives are out, her thoughts are bleeding
Blood runs down her welcoming arms
Her feral brood has turned neglectful
The chains she broke are rusting closed
Imprisoned lightning burns forgetful
Spoiled blind to the light that she holds

Lash the tired and kill the poor
The huddled masses ram the door

The new colossal hate arises
Savage ways, old horizons
Hate arises

Like brazen giants with conquering limbs
The herd manifesting all that she despised
Childish amnesia born of privilege
Selfish mob commits matricide
Her mild gaze gone stern,
fire in her eyes
Watching her dreams turn into dust
The beacon dropped,
her hand raised up to strike
Cast them homeless into the tempest

Lash the tired and kill the poor
The coddled masses
slam the golden door

The new colossal hate arises
Savage ways, old horizons
Out of one a warring many
A dirty mirror shows the enemy
New colossal hate arises
Hate arises

Broken hope

The melting pot is melting down
A pool of slag on poisoned ground
Choking from the venom’s sting
Pull the fangs, let freedom ring
(Let freedom ring)

The new colossal hate arises
Savage ways, old horizons
Out of one a warring many
A dirty mirror shows the enemy
New colossal hate arises
Hate arises
Hate arises

Nuovo gigantesco odio

La madre degli esiliati è là che piange
mentre i suoi figli si fanno a pezzi
Pronti a fare del male, i suoi pensieri sanguinano
Il sangue scorre lungo le sue braccia accoglienti
La sua nidiata feroce è diventata incurante
Le catene che ha rotto si stanno arrugginendo
Un fulmini imprigionato brucia distratto
un cieco viziato verso la luce che lei tiene

Frusta gli stanchi e uccidi i poveri
Le masse accalcate colpiscono la porta

Il nuovo gigantesco odio cresce
Modi selvaggi, vecchi orizzonti
L’odio sorge

Come sfrontati giganti con arti conquistatori
La mandria manifesta tutto ciò che lei disprezzava
Amnesia infantile nata dal privilegio
La folla egoista commette matricidio
Il suo sguardo mite diventa severo,
fuoco nei suoi occhi
Osservando i suoi sogni diventare cenere
La luce si abbassò
le sue mani si alzarono per colpire
Cacciandoli, senza tetto nella tempesta

Frusta gli stanchi e uccidi i poveri
Le masse viziate chiudono
sbattendo la porta dorata

Il nuovo gigantesco odio cresce
Modi selvaggi, vecchi orizzonti
Da uno a molti in guerra
Uno specchio sporco mostra il nemico
Un nuovo gigantesco odio cresce
L’odio cresce

Speranza infranta

Il miscuglio si sta sciogliendo
Una pozza di scorie sul terreno avvelenato
Soffocando per la puntura velenosa
Estrai le zanne, lascia suonare la libertà
(Lascia suonare la libertà)

Il nuovo gigantesco odio cresce
Modi selvaggi, vecchi orizzonti
Da uno a molti in guerra
Uno specchio sporco mostra il nemico
Un nuovo gigantesco odio cresce
L’odio cresce
L’odio cresce

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!