Shit-faced – Tankard

Shit-faced (Strafatti) è la traccia numero tre del terzo album dei Tankard, The Morning After, pubblicato nel settembre del 1988.

Formazione Tankard (1988)

  • Andreas Geremia – voce
  • Axel Katzmann – chitarra
  • Andy Bulgaropulos – chitarra
  • Frank Thorwarth – basso
  • Oliver Werner – batteria

Traduzione Shit-faced – Tankard

Testo tradotto di Shit-faced dei Tankard [Noise Records]

Shit-faced

Nice hotel – place to stay
We sought a place to get some rest
The owner said: “Please keep it down”

“We’re good boys” – so we lied
Raise some Hell!

Two days passed – f**kin’ mess
The maids refused to clean our stys
Ravioli neath the rug
Stench of beer – everywhere

We were shit-faced
relieving stress is so much fun
F**kin’ shit-faced
getting sick and thrashing rooms

One week down, place was f**ked
We tore the heater off the wall
And broke the windows in our room
No one cared – we were drunk

Raise some Hell!

Bed diving – brand new sport
From our beds we’d start to leap
And dive into the cabinets
They broke too – nothing spared

Went downtown – forgot the keys
We climbed into someone’s window
But they shot teargas in our eyes
Didn’t look locked outside

Raise some Hell!

Place destroyed – where to now?
We moved into another room
Five minutes passed and it was thrashed
Last warning – they kicked us out

Strafatti

Bell’hotel – un posto dove stare
Abbiamo cercato un posto per riposarci un po’
Il proprietario disse: “Per favore, fate i bravi”

“Siamo bravi ragazzi” – così abbiamo mentito
Scateniamo l’inferno!

Trascorsero due giorni – un fottuto casino
Le cameriere si rifiutarono di pulire i nostri porcili
Ravioli sotto il tappeto
Una puzza di birra – ovunque

Eravamo completamente fatti
alleviare lo stress è così divertente
Fottutamente strafatti
impazzire e rovinare le stanze

Una settimana dopo, il posto era fottuto
Abbiamo strappato il riscaldamento dal muro e
Rotto le finestre nella nostra stanza
A nessuno importava – eravamo ubriachi

Scateniamo l’inferno!

Tuffo nel letto – uno sport nuovissimo
Dai nostri letti, iniziamo a saltare e
Ci tuffiamo negli armadietti
Anche quelli erano rotti – nulla è stato risparmiato

Siamo andati in centro – dimenticando le chiavi
Ci siamo arrampicati nella finestra di qualcuno
Ma hanno sparato lacrimogeni nei nostri occhi
Non avevamo guardato – chiusi fuori

Scateniamo l’inferno!

Il posto era distrutto – adesso dove andiamo?
Ci siamo spostati in un’altra stanza
Passarono cinque minuti e fu distrutta
Ultimo avvertimento – ci hanno cacciato

* traduzione inviata da Bandolero

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!