Coming of the tide – Amon Amarth

Coming of the tide (L’arrivo della marea) è la traccia numero nove del nono album degli Amon Amarth, Deceiver of the Gods pubblicato il 25 giugno del 2013.

Formazione Amon Amarth (2013)

  • Johan Hegg − voce
  • Johan Söderberg − chitarra
  • Olavi Mikkonen − chitarra
  • Ted Lundström − basso
  • Fredrik Andersson − batteria

Traduzione Coming of the tide – Amon Amarth

Testo tradotto di Coming of the tide degli Amon Amarth [Metal Blade]

Coming of the tide

Racing ‘cross the arctic lands
A mounted legion
Under my command
We’re a brutal force
No men can withstand
Total havoc is at hand

See the black crows circle high
Waiting for brave men to die
They sense the coming of the tide
When opposition’s swept aside

The fateful message
Reached us months ago
That our home was under siege
And since that day
We’ve been heading north
Our kinsmen needed our relief

As we near our fortress walls
Black smoke is rising to the sky
Burnt black ruins
Of our father’s halls
And corpses greet our tired eyes

What madness led them to attack
Victory could not be won
They must’ve known
There was no turning back
And now they all are gone
No woman, child or man was spared
Their bodies lying where they fell
Suffering, anguish and despair
As they went through living hell

So now we’re on the ride again
And vengeance is our newfound path
We draw our strength
From grief and pain
These bastards shall know
Our endless wrath

See the black crows circle high
Waiting for brave men to die
They sense the coming of the tide
When opposition’s swept aside

L’arrivo della marea

Viaggiando attraverso le terre artiche
Una legione a cavallo
Sotto il mio comando
Siamo un gruppo brutale
Nessun uomo può resistere
Il caos totale è a portata di mano

Vedi i corvi neri volare alti in cerchio
in attesa che gli uomini coraggiosi muoiano
Sentono l’arrivo della marea
Quando l’avversario è spazzato via

Il fatidico messaggio
ci è giunto mesi fa
Le nostre case erano sotto assedio
E da quel giorno
ci stiamo dirigendo verso nord
i nostri cari hanno bisogno del nostro aiuto

Mentre ci avviciniamo alle mura della fortezza
Un fumo nero sale nel cielo
Nere rovine bruciate
delle sale dei nostri padri
e i cadaveri salutano i nostri stanchi occhi

Quale follia li ha portati ad attaccare
Un battaglia che non può essere vinta
Loro dovevano sapere
che non si poteva tornare indietro
e adesso sono tutti andati
Nessuna donna, bambino e uomo risparmiato
I loro corpi giaciono dove sono caduti
Sofferenza, angoscia e disperazione
mentre andavano all’inferno

Quindi adesso stiamo ancora cavalcando
e la vendetta è il nostro nuovo obiettivo
Attingiamo la nostra forza
dal lutto e dal dolore
Quei bastardi conosceranno
La nostra ira senza fine

Vedi i corvi neri volare alti in cerchio
in attesa che gli uomini coraggiosi muoiano
Sentono l’arrivo della marea
Quando l’avversario è spazzato via

Tags: - 192 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .