Into the infinity of thoughts – Emperor

Into the infinity of thoughts (Nell’immensità dei pensieri) è la traccia che apre, dopo l’intro, il primo album degli Emperor, In the Nightside Eclipse, pubblicato il 21 febbraio del 1994.

Formazione Emperor (1994)

  • Ihsahn – voce, chitarra, tastiere
  • Samoth – chitarra
  • Tchort – basso
  • Faust – batteria

Traduzione Into the infinity of thoughts – Emperor

Testo tradotto di Into the infinity of thoughts (Ihsahn, Samoth) degli Emperor [Candlelight]

Into the infinity of thoughts

As the darkness creeps
over the Northern mountains of Norway,
and the silence reach the woods,
I awake and rise.

Into the night I wander,
like many nights before,
and like in my dreams,
but centuries ago.

Under the moon,
under the trees.
Into the infinity of darkness,
beyond the light of a new day.

Into the frozen nature chilly,
beyond the warmth of the dying sun,
hear the whispering of the wind.
The shadows calling.

I gaze into the moon,
which grants me visions.
These twelve full moon nights of the year.

And for each night
the light of the holy disciples
fades away.

Weaker and weaker,
one by one.
Weaker and weaker,
one by one.

I gaze into the moon,
which makes my mind pure
as crystal lakes,
my eyes cold
as the darkest winter nights.
By yet there is a flame inside.

It guides me into the dark.
Shadows beyond this world,
into the infinity of thoughts.
Thoughts of upcoming reality.

In the name of the almighty Emperor,
I will ride the lands in pride…

…Carrying the Blacksword at hand,
in warfare.

I will grind my hatred
upon the loved ones.
Despair will be brought
upon the hoping children of happiness.

Wherever there is joy,
the hordes of the eclipse
will pollute sadness.
Sadness and hate…

…Under the reign in fear.

The lands will grow black.
There is no sunrise yet to come
into the wastelands of phantoms lost.

The lands will grow black.
There is no sunrise yet to come.

May these moments,
under the moon,
be eternal!
May the infinity haunt me
in darkness!

Nell’immensità dei pensieri

Mentre le tenebre avanzano
oltre i settentrionali monti della Norvegia
ed il silenzio domina le selve,
mi desto e risorgo.

Nella notte erro,
al pari d’altrettante notti passate,
e come nei miei onirici viaggi,
compiuti però secoli orsono.

Sotto la luna,
sotto gl’alberi.
Nell’infinità del buio,
ben oltre il bagliore d’un nuovo giorno.

Nella rigida natura ghiacciata,
al di là del tepore d’un sole in agonia,
odi i sussurri del vento.
Le ombre chiamano.

Volgo il mio sguardo alla luna,
che m’accorda delle visioni.
Dodici notti di luna piena dell’anno.

E per ogni notte
la luce dei santi discepoli
svanisce.

Sempre più deboli,
uno ad uno.
Sempre più deboli,
uno ad uno.

Volgo il mio sguardo alla luna,
che rende la mia mente incontaminata
quanto laghi di cristallo,
i miei occhi gelidi
quanto le più buie notti d’inverno.
Ancor ora v’è una fiamma al loro interno.

Essa mi guida nell’oscurità.
Tenebre al di là di questo mondo,
nell’immensità dei pensieri.
Pensieri d’un’imminente realtà.

In nome dell’onnipotente Imperatore,
Cavalcherò le terre in preda all’orgoglio…

…Brandendo la Nera Lama in pugno,
in assetto da guerra.

Frantumerò il mio disprezzo
sulle sorti dei cari.
Angoscia sarà elargita
contro gli speranzosi fanciulli della gaiezza.

Ovunque vi sia letizia,
le orde dell’eclissi
vomiteranno sconforto.
Sconforto ed odio…

….In un regno dominato dal terrore.

Le valli emergeranno tetre.
Non v’è aurora pronta a sorger
nelle desolate terre di spiriti perduti.

Le valli emergeranno tetre.
Non v’è aurora pronta a sorger.

Possan questi istanti,
sotto la luna,
esser eterni!
Possa l’immensità perseguitarmi
nell’oscurità!

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 170 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .