Another bottle down – Asking Alexandria

Another bottle down (Giù un’altra bottiglia) è la traccia numero dieci del secondo album degli Asking Alexandria, Reckless & Relentless pubblicato il 5 aprile del 2011.

Formazione Asking Alexandria (2011)

  • Danny Worsnop – voce, tastiera
  • Ben Bruce – chitarra
  • Cameron Liddell – chitarra
  • Sam Bettley – basso
  • James Cassells – batteria

Traduzione Another bottle down – Asking Alexandria

Testo tradotto di Another bottle down degli Asking Alexandria [Sumerian]

Another bottle down

I’m so done with it
I won’t go back again and
I’m okay with this, that I’ll be in my own
Until the day I die
which shouldn’t be that long
So pill just do what I do
and make the most of it

I won’t fall down again
Me heart’s now dead and gone
And I’m still breathing
I made it out alive

Oh fuck this is fun
I just can’t believe
I didn’t find this before
To just indulge even if it kills me
Who gives a fuck if we die
Another bottle down
You should really try it sometime
Cos it feels so good

Without a care if a heart gets broken
You’ll all learn in the end
that there’s a better way
Baby move in closer,
you couldn’t hurt me if you tried

I won’t fall down again
Me heart’s now dead and gone
And I’m still breathing
I made it out alive

Take a seat my dear
Make yourself comfortable
this could take a while
Crack another, dear
I can’t see now
and I wouldn’t change a thing
Life should burn
with such a fucking flame
If not you’ve only got yourself to blame

Giù un’altra bottiglia

Ne ho così piene le palle
che non tornerò indietro e
Mi va bene così, sarò da solo.
Fino al giorno in cui morirò,
che non è poi tanto lontano.
Farò quel che faccio
e ne godrò ogni momento.

Non cadrò ancora
Il mio cuore ormai è morto e sepolto.
Ma ancora respiro
Sono sopravvissuto.

Oh ca##o, è divertente,
non riesco a credere
che non avevo mai considerato prima
di soddisfarmi e basta anche se mi uccide.
Ma a chi frega se noi moriamo?
Giù un’altra bottiglia!
Dovresti provarlo qualche volta.
Perché ti fa sentire così bene…

E chi se ne frega se un cuore si spezza
Imparerete tutti alla fine
che c’è un modo migliore.
Piccola, vieni più vicina,
non potresti farmi male neanche se ci provassi.

Non cadrò di nuovo
Il mio cuore ormai è morto e sepolto.
Ma ancora respiro
Sono sopravvissuto.

Prendi posto, mia cara
Mettiti comoda,
ci potrebbe volere un po’.
Rompine un’altra, cara
Non riesco a vedere ora,
e non cambierei una sola cosa.
La vita dovrebbe ardere
con una fiamma altissima.
Se non è così, devi dare la colpa solo a te stesso.

Tags: - 359 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .