Dancing in a hurricane – Epica

Dancing in a hurricane (Danzando in un uragano) è la traccia numero dieci del settimo album degli Epica, The Holographic Principle, pubblicato il 30 settembre del 2016.

Formazione Epica (2016)

  • Simone Simons – voce
  • Mark Jansen – chitarra, grunts, screams
  • Isaac Delahaye – chitarra
  • Rob van der Loo – basso
  • Ariën van Weesenbeek – batteria
  • Coen Janssen – tastiere

Traduzione Dancing in a hurricane – Epica

Testo tradotto di Dancing in a hurricane (Simons) degli Epica [Nuclear Blast]

Dancing in a hurricane

We are force to live in silence
Eating dust and breathing violence
Keeping all the suffering within
Let me be the one to hold you
Trying hard, remaining hopeful
Making sure your heart is free of sin

In mother’s scorn
Blood was born
Where we belong
Our nation’s torn
Passage Gone
A war unknown to us all

Waiting to see your conviction
Swallowing proud premonitions
Clinging onto hope that slowly dies
Standing in the ruin of nature
Caused by forces born from danger
Cleaning hands where virtues live on ice

In mother’s scorn
Blood was born
A war unknown to us all

See the rays of light dance in hurricanes
The essence of our life
held within cruel chains
Come and see the day’s unsolved history
The mirrors in the eyes are reflecting the fear
We can’t hide cruel commands
We will see their last stand
From the heart where we belong
Forever blind to the wasteland beyond

Find security
In this misery
Build a world of death
Hear the fallen prey
In the fire we’ve ignited
thoughts of slaying dreams
In the ashes evil is reborn
Your mortality
Is the highest prize
Your mind’s intricate
In a labyrinth turned inside out

In mother’s scorn
Blood was born
Where we belong
Our nation’s torn
Passage Gone
A war unknown to us all

See the rays of light dance in hurricanes
The essence of our life
held within cruel chains
Come and see the day’s unsolved history
The mirrors in the eyes are reflecting the fear
See the sands of time play with prophecies
We always end up losing to life’s guarantee
Barren promises feed on your demise
The challenge to be free is a lost enterprise
We can’t hide cruel commands
We will see their last stand
From the heart where we belong
Yet we all know why
the cruel commandments came along
Forever blind to the wasteland beyond

Danzando in un uragano

Siamo costretti a vivere in silenzio
Mangiando polvere e respirando violenza
Teniamo tutta la sofferenza dentro di noi
Lascia che sia quello che ti sostiene
Provandoci duramente, tenendo la speranza
che tenga il tuo cuore libero dal peccato

Nel disprezzo della madre
Il sangue era nato
Il luogo da cui veniamo
la nostra nazione è lacerata
Il passagio è andato
Una guerra sconosciuta a tutti noi

In attesa di vedere la tua convinzione
ingoiando fiere premonizioni
Aggrappato alla speranza che muore lentamente
In piedi sulle rovine della natura
causate dalla forze nate dal pericolo
pulendo le mani dove le virtù vivono nel ghiaccio

Nel disprezzo della madre
Il sangue era nato
Una guerra sconosciuta a tutti noi

Vedi i raggi di luce che danzano negli uragani
L’essenza della nostra vita
trattenuta da crudeli catene
Vieni e osserva il giorno della storia irrisolta
Gli specchi negli occhi stanno riflettendo la paura
non possiamo nascondersi dagli ordini crudeli
Vedremo la loro ultima resistenza
dalla terra a cui noi apparteniamo
ciechi per sempre alle terre desolate dell’aldilà

Trova sicurezza
in questa infelicità
Costruisci un mondo di morte
Ascolta le vittime cadute
Nel fuoco abbiamo acceso
pensieri di sofni di massacri
Nelle ceneri il male è rinato
La tua mortalità
è il prezzo più alto
La tua mente è aggrovigliata
in un labirinto capovolto

Nel disprezzo della madre
Il sangue era nato
Il luogo da cui veniamo
la nostra nazione è lacerata
Il passagio è andato
Una guerra sconosciuta a tutti noi

Vedi i raggi di luce che danzano negli uragani
L’essenza della nostra vita
trattenuta da crudeli catene
Vieni e osserva il giorno della storia irrisolta
Gli specchi negli occhi stanno riflettendo la paura
Vedi le sabbie del tempo giocare con le profezie
Finiamo sempre per perdere la certezza della vita
Vuote promesse si nutrono della tua morte
La sfida di essere liberi è un’impresa persa
Non possiamo nascondersi dagli ordini crudeli
Vedremo la loro ultima resistenza
dalla terra a cui noi apparteniamo
Eppure tutti noi sappiamo perché
gli spietati comandamenti arrivati
ciechi per sempre alle terre desolate dell’aldilà

Tags: - Visto 301 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .