Johnny B. Goode – Judas Priest

Johnny B. Goode è la traccia numero otto dell’undicesimo album dei Judas Priest, Ram it down, pubblicato il 17 maggio del 1988. Si tratta di una cover del brano di Chuck Berry pubblicato nel 1958.

Formazione Judas Priest (1988)

  • Rob Halford – voce
  • Glenn Tipton – chitarra
  • K.K. Downing – chitarra
  • Ian Hill – basso
  • Dave Holland – batteria

Traduzione Johnny B. Goode – Judas Priest

Testo tradotto di Johnny B. Goode (Chuck Berry) dei Judas Priest [Columbia]

Johnny B. Goode

Deep down in Louisiana
close to New Orleans
Way back up in the woods
amongst the evergreens
There stood an old cabin
made of earth and wood
Where lived a country boy
named Johnny B. Goode
That never ever learned
to read and write so well
But he could play a guitar
just like ringing a bell

Go go.
Go Johnny go
Go Johnny go
Go Johnny go
Go Johnny go
Johnny B. Goode

He used to carry his guitar
in a gunny sack
Go sit beneath the tree
by the railroad track
Old engineer
sitting in the shade
Strumming with the rhythm
that the drivers made
The people passing by
would stop and say
‘Oh my but how that little
country boy could play’

Go go.
Go Johnny go
Go Johnny go
Go Johnny go
Go Johnny go
Johnny B. Goode

His mother told him
some day you will be a man
And you will be the leader
of a big old band
Many people coming
from miles around
To hear you play your music
till the sun goes down
Maybe someday your name
will be in lights, saying
‘Johnny B. Goode Tonight!’

Go go.
Go Johnny go
Go Johnny go
Go Johnny go
Go Johnny go
Johnny B. Goode

Johnny B. Goode

Nella bassa Louisiana,
vicino a New Orleans
nel profondo della foresta
tra gli alberi sempreverde
c’era una vecchia capanna
fatta di terra e legno
dove viveva un ragazzo di campagna
chiamato Johnny B. Goode
non imparò mai
a leggere ne a scrivere bene
Ma poteva suonare una chitarra
proprio come suonare un campanello

Vai! Vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai
Johnny B. Goode

Portava la sua chitarra
in una borsa di pelle
Si sedeva sotto l’albero
vicino alle rotaie del treno
Vecchi ingegneri
seduti all’ombra
Strimpellava con il ritmo
che davano i conducenti
quando la gente passava
si fermava e diceva
“Oh, come riesce a suonare
quel piccolo ragazzo di campagna”

Vai! Vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai
Johnny B. Goode

Sua madre gli disse:
“un giorno sarai un uomo
sarai il leader di
una grande banda musicale
Molta persone verranno
da molto lontano
per sentirti suonare
fino al tramonto
forse un giorno il tuo nome
sarà su un insegna che dice
Stasera Johnny B. Goode”

Vai! Vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai
Johnny B. Goode

Tags:, - 138 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .