Outcry – Dream Theater

Outcry ( Urlo di ribellione) è la traccia numero sei dell’undicesimo album in studio dei Dream Theater, A Dramatic Turn of Events pubblicato il 13 settembre del 2011.

Formazione Dream Theater (2011)

  • James LaBrie – voce
  • John Petrucci – chitarra
  • John Myung – basso
  • Mike Mangini – batteria
  • Jordan Rudess – tastiere

Traduzione Outcry – Dream Theater

Testo tradotto di Outcry (Petrucci, Rudess, Myung) dei Dream Theater [Roadrunner]

Outcry

Somewhere overhead
Distant thunder roars
The revolution has begun
The war to end all wars

As I welcome death
I hear the battle cry
Bullets fall like fire
Raining from the sky

The rebel in us all
Someday gets tired
of being pushed around
But freedom has a price
The cost is buried in the ground

We suffered far too long
We gather now growing stronger
We will not be ignored

Anymore, any longer
Our anthem will guide us

Rise up, be counted
Stand strong and unite
Wait for the outcry
Resistance is calling tonight

Far too many years
Of chaos and unrest
Far too many voices
Brutally suppressed

We fight for what is just
For all that we believe
We fight ‘till death of glory
Fight to be set free

The streets are bathed in blood
Time to step down
and time to walk away
You’ll never rule me now
Though you may stand upon my grave

You can look the other way
Or you can face the light
Although it seems so far away
Freedom’s worth the fight

Rise up, be counted
Stand strong and unite
Wait for the outcry
Resistance is calling

Rise up, be counted
Stand strong and unite
Wait for the outcry
Resistance is calling tonight

The world watches on
While we risk our lives
Locked in a kingdom of fear
As our children die

Urlo di ribellione

Da qualche parte negl’alti cieli
Un lontano tuono ruggisce
La rivoluzione ha avuto inizio
La guerra per porre fine a tutte le altre guerre

Nel momento in cui accolgo la morte
Odo il grido di battaglia
Scendono proiettili come lingue di fuoco
Che piovono dalla volta celeste

Il ribelle in ognuno di noi
soffre il tedio un giorno o l’altro
D’essere rilegato al buio
Ma la libertà ha un prezzo
Il valore è inumato nel terreno

Abbiam sofferto troppo a lungo
Ora ci raccogliamo per divenire più solidali
Noi non verremo sottovalutati

Mai più, più a lungo
Il nostro inno ci guiderà

Insorgete, siate considerati
Reagite solidi ed uniti
Attendete l’urlo di ribellione
Stasera la resistenza c’invoca

Ci siamo lasciati alle spalle troppi anni
Di caos e agitazione
Ci siamo lasciati alle spalle troppi sussurri
Brutalmente soppressi

Noi lottiamo per tutto ciò ch’è retto
Per tutto ciò in cui riponiamo la nostra fede
Noi lottiamo sino ad una gloriosa morte
Lottate per spezzare queste catene

Le strade sono immerse nel sangue
Ѐ il momento della ritirata
Ed il momento d’abbandonare la scena
Voi non porrete mai su di me il vostro giogo
Nonostante possiate ergervi fieri sulla mia tomba

Tu puoi volgere lo sguardo all’altro sentiero
O puoi affrontare quell’accecante bagliore
Sebbene esso appaia così lungi da qui
La libertà vale il giusto prezzo dello scontro

Insorgete, siate considerati
Reagite solidi ed uniti
Attendete l’urlo di ribellione
La resistenza c’invoca

Insorgete, siate considerati
Reagite solidi ed uniti
Attendete l’urlo di ribellione
Stasera la resistenza c’invoca

Il mondo pone i suoi occhi su di noi
Mentre rischiamo le nostre vite
Segregati in un regno di terrore
Laddove i nostri figli periscono

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 1.167 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .