Skeletons of society – Slayer

Skeletons of society (Scheletri della società) è la traccia numero sette del quinto album degli Slayer, Seasons in the Abyss, uscito il 9 ottobre 1990.

Formazione Slayer (1990)

  • Tom Araya – voce, basso
  • Kerry King – chitarra
  • Jeff Hanneman – chitarra
  • Dave Lombardo – batteria

Traduzione Skeletons of society – Slayer

Testo tradotto di Skeletons of society (King) degli Slayer [Def American]

Skeletons of society

Minutes seem like days
Since fire ruled the sky
The rich became the beggars
And the fools became the wise
Memories linger in my brain
Of burning from the acid rain
A pain I never have won

Nothing here remains
No future and no past
No one could foresee
The end that came so fast
Hear the prophet make his guess
That paradise lies to the west
So join his quest for the sun

Shades of death are all I see
Skeletons of society
Shades of death are all I see
Fragments of what used to be

The world slowly decays
Destruction fills my eyes
Harboring the image
Of a spiraling demise
Burning winds release they fury
Simulating judge and jury
Drifting flurries of pain

Deafening silence reigns
As twilight fills the sky
Eventual supremacy
Daylight waits to die
Darkness always calls my name
A pawn in this recurring game
Humanity going insane

Shades of death are all I see
Skeletons of society
Shades of death are all I see
Fragments of what used to be
Skeletons of society

Minutes seem like days
Corrosion fills the sky
Morbid dreams of anarchy
Brought judgement in disguise
Memories linger in my brain
Life with nothing more to gain
Perpetual madness remains

Shades of death are all I see
Skeletons of society
Fragments of what used to be
Skeletons of society

Scheletri della società

I minuti sembrano giorni
Da quando il fuoco ha regnato sul cielo
I ricchi sono diventati i mendicanti
E gli stupidi sono diventati i furbi
I ricordi si soffermano nel mio cervello
I ricordi di bruciature per la pioggia acida
Sono un dolore che non ho mai sconfitto

Non rimane niente qua
Nessun futuro e nessun passato
Nessuno può prevedere cosa accadrà
La fine che è arrivata così velocemente
Ascolta il profeta dire la sua opinione
Quel paradiso è verso ovest
Quindi unisciti alla sua ricerca del sole

Le ombre della morte sono tutto ciò che vedo
Scheletri della società
Le ombre della morte sono tutto ciò che vedo
Frammenti di cosa erano soliti essere

Il mondo decade lentamente
La distruzione mi riempie gli occhi
Coltivo nella mia mente l’immagine
Di una morte a spirale
I venti brucianti sfogano la loro furia
Simulando il giudice e la giuria
Spruzzi di dolore portati dalla corrente

Il silenzio assordante regna
Mentre il tramonto riempie il cielo
Supremazia eventuale
La luce del giorno aspetta di morire
L’oscurità chiama sempre il mio nome
Sono una pedina in questo gioco ricorrente
L’umanità sta diventando pazza

Le ombre della morte sono tutto ciò che vedo
Scheletri della società
Le ombre della morte sono tutto ciò che vedo
Frammenti di cosa erano soliti essere
Scheletri della società

I minuti sembrano giorni
La corrosione riempie il cielo
Morbosi sogni di anarchia
Che hanno portato alla disperazione il giudizio
I ricordi si soffermano nel mio cervello
Vivo con nient’altro da guadagnare
La pazzia perpetua rimane

Le ombre della morte sono tutto ciò che vedo
Scheletri della società
Le ombre della morte sono tutto ciò che vedo
Scheletri della società

Tags: - 1.239 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .