Storm the sorrow – Epica

Storm the sorrow (Assalta il dolore) è la traccia numero tre ed il primo singolo del quinto album degli Epica, Requiem for the Indifferent, pubblicato il 9 marzo del 2012.

Formazione degli Epica (2012)

  • Simone Simons – voce
  • Mark Jansen – voce scream e growl, chitarra
  • Isaac Delahaye – chitarra
  • Yves Huts – basso
  • Ariën Van Weesenbeek – batteria
  • Coen Janssen – tastiere

Traduzione Storm the sorrow – Epica

Testo tradotto di Storm the sorrow (Jansen, Simons) degli Epica [Nuclear Blast]

Storm the sorrow

Along the way I find myself
To be confined within me
No place for any others mind to interfere

To grasp the meaning of it all
to overcome my limits
and dance away from any void and empty tones

Just tell me why
Just tell me how
I can survive this time

Believe yourselves and look away
From all that’s right within you
Leave all your worries at the door
And drift away

I’ve tried to peer into the core
But could not storm the sorrow
My hollow heart has bled me dry,
left me to stray

Another time
Without a trace
Condemned me now
Send me to hell
for I’m already failing

Intertwine the lines
that swim beneath the dark
Realize the pain we’re live in
demonize the need we reel in

No, in my memories
I’ll dig deep enough to know
Centuries of dreams unending
Another me that yielded tears
when someone had betrayed

No time should ever go to waste
It’s not that complicated
You’re free to live your life at ease
No more restraints

No heed for shadows on your way
That try to steal your laughter
Your lights will drive them all away
Be confident

Will I refrain?
Can I repent?
Will you be there?
Erase the page
for I’m alone and ailing

Intertwine the lines
that swim beneath the dark
Realize the pain we’re live in
demonize the need we reel in

No, in my memories
I’ll dig deep enough to know
Centuries of dreams unending
Another me that yielded tears
when someone had betrayed

So, this is my life
and it can’t break me down
Go, I will decide
Who can come in
and heal my disease
Burn it in flames
Kill it and maim
Why can’t you see
that you need to be freed

Intertwine the lines
beneath the dark
every bit of pain we’re feeling
every other solemn life

No, in the memories you
will find somehow
There used to be a dream unending
No more need to be alone

Assalta il dolore

Lungo la strada mi trovo
ad essere confinata in me stessa
Nessun posto per altre menti di interferire

Per cogliere il significato di tutto
per superare i miei limiti
e danzare lontano da inutili e vuoti toni

Dimmi solo perché
Dimmi solo come
posso sopravvivere questa volta

Credi in te stesso e distogli lo sguardo
da tutto quello che è giusto dentro di te
Lascia tutte le tue preoccupazioni alla porta
e lasciale andare alla deriva

Ho cercato di scrutare dentro il cuore
Ma non ho potuto prendere d’assalto il dolore
il mio cuore vuoto mi ha dissanguato
lasciandomi smarrito

Un’altra volta
senza una traccia
condannami adesso
Mandami all’inferno
perchè sto già fallendo

Si intrecciano le linee
che nuotano sotto l’oscurita
Comprendere il dolore che viviamo
Demonizzare le necessità in cui vacilliamo

No, nei miei ricordi
scaverò abbastanza a fondo per conoscere
Secoli di sogni senza fine
Un altro me che ha causato lacrime
quando qualcuno aveva tradito

Il tempo non dovrebbe essere mai sprecato
Non è così complicato
Sei libero di vivere la tua vita a proprio agio
Senza ulteriori restrizioni

Non badare alle ombre sulla tua strada
che provano a rubare il tuo sorriso
Le tue luci le caccierà via tutte
abbi fiducia

Mi frenerò?
Posso pentirmi?
Tu sarai là?
Cancella la pagina
perchè io sono solo e sofferente

Si intrecciano le linee
che nuotano sotto l’oscurita
Comprendere il dolore che viviamo
Demonizzare le necessità in cui vacilliamo

No, nei miei ricordi
scaverò abbastanza a fondo per conoscere
Secoli di sogni senza fine
Un altro me che ha causato lacrime
quando qualcuno aveva tradito

Quindi questa è la mia vita
e non può rompersi
Andiamo, decidero
chi puo venire
e guarire la mia malattia
Brucialo nelle fiamme
Uccidilo e storpialo
Perchè non riesci a vedere
che è quello che hai bisogno per essere libero?

Si intrecciano le linee
nell’oscurità
ogni pezzetto di dolore lo stiamo sentendo
ogni altra vita solenne

No, fra i ricordi
troverai qualche modo
Esisteva un sogno senza fine
Non c’è più il bisogno di essere da soli

Tags: - 7.236 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .