The pendulous fall – Kamelot

The pendulous fall (La tentennante caduta) è una bonus track dell’ottavo album dei Kamelot, Ghost Opera, pubblicato il 5 giugno del 2007. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Kamelot (2007)

  • Roy Khan – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Glenn Barry – basso
  • Casey Grillo – batteria
  • Oliver Palotai – tastiere

Traduzione The pendulous fall – Kamelot

Testo tradotto di The pendulous fall (Khan, Youngblood, Barry, Grillo, Palotai) dei Kamelot [SPV]

The pendulous fall

In a garden in a hand
Lies a key to shadow land
You’re far from feeling strong
The worst begins

In the sediments of life
In the comfort of a knife
You hold your breath
And pray to god it won’t take long

And you wonder where the rainbow ends
With its autumn setting sun

There’s a way from it all
Though the chances are small
We’ll come back again
Won’t you think it over

Life is a pendulous fall
But maybe worth the pain
And soon enough we’ll go
Where nobody can touch us

Like a mother you were aimed
And you gave her what she claimed
Just like a good old friend
In the abyss of the mind
You found all there is to find
Bet we all have broken
hearts to mend

So you wonder where the rainbow ends
Where the world must have begun

There’s a way from it all
Though the chances are small
We’ll come back again
Won’t you think it over

Life is a pendulous fall
But maybe worth the pain
And soon enough we’ll go
Where nobody can touch us

There’s a way from it all
Though the chances are small
We’ll come back again
Won’t you think it over

Life is a pendulous fall
But maybe worth the pain
And soon enough we’ll go

Life is a pendulous fall
But maybe worth the pain
(So you wonder where the rainbow ends)
Where nobody can touch us

La tentennante caduta

In un giardino, in una mano,
si trova una chiave per la terra dell’ombra
Sei lontano dal sentirti forte
e il peggio sta iniziando

Nei sedimenti della vita
Nella comodità di un coltello
Trattieni il respiro
e preghi Dio che non duri a lungo

E ti chiedi dove finisca l’arcobaleno
con il suo sole d’autunno al tramonto

C’è un modo per allontarsi da tutto questo
anche se le possibilità sono poche
Noi ritorneremo di nuovo
Non pensare che sia finita

La vita è una tentennante caduta
ma forse vale la pena soffrire
E abbastanza presto andremo
Dove nessuno può toccarci

Come una madre avevi uno scopo
E tu le hai dato quello che lei chiedeva
Proprio come un buon vecchio amico
Nell’abisso della mente
Hai trovato tutto quello che c’era da trovare
Scommetto che tutti abbiamo
cuori infranti da guarire

Quindi ti chiedi dove finisce l’arcobaleno
Dove il mondo deve avere inizio

C’è un modo per allontarsi da tutto questo
anche se le possibilità sono poche
Noi ritorneremo di nuovo
Non pensare che sia finita

La vita è una tentennante caduta
ma forse vale la pena soffrire
E abbastanza presto andremo
Dove nessuno può toccarci

C’è un modo per allontarsi da tutto questo
anche se le possibilità sono poche
Noi ritorneremo di nuovo
Non pensare che sia finita

La vita è una tentennante caduta
ma forse vale la pena soffrire
E abbastanza presto andremo

La vita è una tentennante caduta
ma forse vale la pena soffrire
(quindi ti chiedi dove finisce l’arcobaleno)
Dove nessuno può toccarci

Kamelot - Ghost OperaLe traduzioni di Ghost Opera

01.Solitaire (strumentale) • 02.Rule the world • 03.Ghost Opera • 04.The human stain • 05.Blücher • 06.Love you to death • 07.Up through the ashes • 08.Mourning star • 09.Silence of the darkness • 10.Anthem • 11.Eden echo • 12.The pendulous fall • 13.Season’s end

Tags:, - Visto 34 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .