Atrocity vendor – Slayer

Atrocity vendor (Venditore di atrocità) è la traccia numero dieci dell’undicesimo album degli Slayer, Repentless, pubblicato l’11 settembre del 2015. Il brano era già stato incluso come bonus track dell’album uscito nel 2009 World painted blood.

Formazione Slayer (2015)

  • Tom Araya – voce, basso
  • Kerry King – chitarra
  • Gary Holt – chitarra
  • Paul Bostaph – batteria

Traduzione Atrocity vendor – Slayer

Testo tradotto di Atrocity vendor (Araya, King) degli Slayer [Nuclear Blast]

Atrocity vendor

You’re staring at the atrocity vendor
A fucking equal opportunity offender
I’ve got the plan that’s gonna change this world
Stand back and watch the seeds of hate unfold

I’ll never hesitate to break you,
rape you, sever every part of you
Light you up with kerosene,
watch you burn, watch you bleed
I am torture unconfined,
cancer shooting from my eyes
Hell yes, agony is real
I can show you how it feels
Violence pulse in my veins,
death forever reigns

This is more than just my endless rapture
I’ll fucking guarantee of your impending disaster
A socio-path with my thawable control
Aggregate of terror
watch the seeds of death unfold

I’ll never hesitate to break you,
rape you, sever every part of you
Reeking of his breath,
It’s a new fucking nightmare
I am torture unconfined,
cancer shooting from my eyes
Hell yes, agony is real,
I can show you how it feels
Violence pulses in my veins,
death forever reigns

You’re staring at the atrocity vendor
A mother fucking equal opportunity offender
I’ll introduce you to my own morbid charm
And fist fuck you with your own severed arms

I’ll never hesitate to break you,
rape you, torture every part of you
Criss-cross, terrorize,
personal genocide
I am evil unconfined,
cancer shooting from my eyes
Hell yes, agony is real
I can show you how it feels
Violence pulses in my veins,
death forever… death forever reigns.

Venditore di atrocità

Stai fissando il venditore di atrocità
Un fottuto deliquente di pari opportunità
Ho il piano che cambierà questo mondo
Stai indietro e guarda i semi dell’odio aprirsi

Non esiterei mai a spezzarti,
violentarti, recidere ogni parte di te
Ti illumino con il cherosene
ti osservo bruciare, ti osservo sanguinare
Sono una tortura senza restrizioni
cancro sparato dai miei occhi
Certo che sì, l’agonia è reale
Posso mostrarti come ci si sente
La violenza pulsa nelle mie vene
la morte regna per sempre

Questo è più che la mia estasi senza fine
Io garantirò il tuo disastro imminente
Un sociopatico con il mio controllo del disgelo
Complesso del terrore
osserva i semi dell’odio aprirsi

Non esiterei mai a spezzarti,
violentarti, recidere ogni parte di te
Puzzolente nel suo respiro
È un nuovo fottuto incubo
Sono una tortura senza restrizioni
cancro sparato dai miei occhi
Certo che sì, l’agonia è reale
Posso mostrarti come ci si sente
La violenza pulsa nelle mie vene
la morte regna per sempre

Stai fissando il venditore di atrocità
Un fottuto deliquente di pari opportunità
Io ti presento il mio fascino morboso
e ti faccio un fisting con le tue braccia mozzate

Non esiterei mai a spezzarti,
violentarti, recidere ogni parte di te
Girare in lungo e in largo, terrorizzare,
genocidio personale
io sono il male senza restrizioni
cancro sparato dai miei occhi
Certo che sì, l’agonia è reale
Posso mostrarti come ci si sente
La violenza pulsa nelle mie vene
la morte regna per sempre… per sempre

Tags: - 257 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .