Bridge – Queensrÿche

Bridge (Ponte) è la traccia numero cinque del quinto album dei Queensrÿche, Promised Land, pubblicato il 18 ottobre del 1994. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Queensrÿche (1994)

  • Geoff Tate – voce
  • Chris DeGarmo – chitarra
  • Michael Wilton – chitarra
  • Eddie Jackson – basso
  • Scott Rockenfield – batteria

Traduzione Bridge – Queensrÿche

Testo tradotto di Bridge (DeGarmo) dei Queensrÿche [EMI]

Bridge

You called me up on the phone today
struggling with the right words to say.
Time can change a thing or two.
Time has changed the lives of me and you,
but you know… it could have been different dad.

The word brings back a sweet memory.
I’m sitting on a bluff on a broken tree,
by my side a distinguished man
giving me encouragement, telling me I can,
and you know… you’re not there.

You say, “Son, let’s forget the past,
I want another chance, gonna make it last.”
You’re begging me for a brand new start,
trying to mend a bridge that’s been blown apart,
but you know… you never built it dad.

So I sit here through the night,
and I write myself to sleep,
and time keeps ticking…

Time has made you finally realize
your loneliness and your guilt inside.
You’re reaching for something you never had,
turning around now you’re looking back,
and you know… I’m not there.

You say, “Son, let’s forget the past.
I want another chance, gonna make it last.”
You’re begging me for a brand new start,
trying to mend a bridge that’s been blown apart,
but you know… you never built it dad.

Ponte

Oggi mi hai telefonato,
cercando invano le parole giuste da dire
Il tempo può cambiare una cosa o due
Il tempo ha cambiato le nostre vite,
ma lo sai… avrebbe potuto essere diverso, papà

Le parole rimandano a dolci ricordi
Sono seduto su un tronco rotto sulla scogliera
al mio fianco, un uomo distinto
mi incoraggia, mi dice che posso farcela,
ma tu lo sai… tu non sei lì.

Dici: “Figlio, dimentichiamo il passato,
Voglio un’altra possibilità, la farò durare.
Mi implori per un nuovo inizio,
cercando di riparare un ponte che è stato distrutto
ma sai… non lo hai mai costruito, padre.

Quindi mi siedo qui tutta la notte,
e scrivo a me stesso per addormentarmi
mentre il tempo continua a scorrere

Il tempo ti ha fatto finalmente capire
la tua solitudine e la tua colpa
Cerchi di raggiungere qualcosa che mai hai avuto,
e girandoti, ora ti guardi indietro
e lo sai… io non sono lì

Dici: “Figlio, dimentichiamo il passato,
Voglio un’altra possibilità, la farò durare.
Mi implori per un nuovo inizio,
cercando di riparare un ponte che è stato distrutto
ma sai… non lo hai mai costruito, padre.

Tags:, , - Visto 29 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .