Hunter’s season – Kamelot

Hunter’s season (Stagione di caccia) è la traccia numero cinque del nono album dei Kamelot, Poetry for the Poisoned pubblicato il 10 settembre del 2010. Il brano vede la partecipazione del chitarrista Gus G. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Kamelot (2010)

  • Roy Khan – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Sean Tibbetts – basso
  • Casey Grillo – batteria
  • Oliver Palotai – tastiere

Traduzione Hunter’s season – Kamelot

Testo tradotto di Hunter’s season (Khan, Youngblood) dei Kamelot [Edel]

Hunter’s season

Someone to protect and be protected by
when that certain fury would come.
Someone to respect and be respected by
when deprivation took its toll on you.

No more to defend, fading away!

Because we were always alone,
we were born in the hunter’s season.
All I really ever wanted was for you,
you to die in the arms of someone.

Someone to remember,
hold me to the ground
when the sudden glory is gone.

Mother would you send
a sign, a message down?
Consolidation with your only son.

No more to defend,
but someone to love.

Because we were always alone,
we were born in the hunter’s season.
All I really ever wanted was for you,
you to die in the arms of someone.

It’s destiny that falls upon you,
because nothing remains so long.
Only a miracle could have killed the pain.
You see, now you’re gone!

In silent custody
you meet my eyes.
Though life is long
I know you’ll wait for me!

You know it too…

Because we were always alone,
we were born in the hunter’s season.
All I really ever wanted was for you,
you to die in the arms of someone.

Stagione di caccia

Qualcuno da proteggere e da cui essere protetto
quando verrà quella furia particolare
Qualcuno da rispettare e farsi rispettare
quando la mancanza ti farà pagare il suo prezzo

Non c’è più nulla da difendere, è finita!

Perché eravamo sempre soli
siamo nati nella stagione di caccia
Tutto quello che ho sempre desiderato eri per te,
che tu morissi tra le braccia di qualcuno

Qualcuno da ricordare,
tienima saldo a terra
quando l’improvvisa gloria è sparita.

Mamma manderesti
un segno, un messaggio?
L’unione con il tuo unico figlio

Non c’è più nulla da difendere
solo qualcuno da amare

Perché eravamo sempre soli
siamo nati nella stagione di caccia
Tutto quello che ho sempre desiderato eri per te,
che tu morissi tra le braccia di qualcuno

È il destino che cade su di te,
perché nulla rimane così a lungo
Solo un miracolo potrebbe eliminare il dolore
Vedi, ora te ne sei andato!

Nella silenziosa custodia
incontri i miei occhi
sebbe la vita sia lungo
so che mi aspetterai

Lo sai anche tu…

Perché eravamo sempre soli
siamo nati nella stagione di caccia
Tutto quello che ho sempre desiderato eri per te,
che tu morissi tra le braccia di qualcuno

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]
Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *