Something to believe in – Poison

Something to believe in (Qualcosa in cui credere) è la traccia numero undici ed il secondo singolo del terzo album dei Poison, Flesh & Blood pubblicato il 21 giugno del 1990.

Formazione Poison (1990)

  • Bret Michaels – voce
  • C.C. DeVille – chitarra
  • Bobby Dall – basso
  • Rikki Rockett – batteria
  • John Webster – tastiere

Traduzione Something to believe in – Poison

Testo tradotto di Something to believe in (Michaels, DeVille, Dall, Rockett, Webster) dei Poison [Atlantic]

Something to believe in

Well I see him on the TV
Preachin’ ’bout the promise lands
He tells me believe in Jesus
Steals the money from my hands

Some say he was a good man
Lord I think he sinned, yeah

Twenty-two years of mental tears
Cries a suicidal Vietnam vet
Who fought a losing war
on a foreign shore
To find his country
didn’t want him back

Their bullets took his
best friend in Saigon
Our lawyers took
his wife and kids,
no regrets
In a time I don’t remember
In a war he can’t forget

He cried “Forgive me for
what I’ve done there
Cause I never meant
the things I did”

And give me something to believe in
If there’s a Lord above
And give me something to believe in
Oh, Lord arise

My best friend died a lonely man
In some Palm Springs hotel room
I got the call last Christmas Eve
And they told me the news

I tried all night not
to break down and cry
As the tears rolled down my face
I felt so cold and empty
Like a lost soul out of place

And the mirror, mirror on the wall
Sees my smile it fades again

And give me something to believe in
If there’s a Lord above
And give me something to believe in
Oh, Lord arise

Sometimes I wish to God
I didn’t know now
The things I didn’t know then
Road you gotta take me home

I drive by the homeless sleeping
on a cold dark street
Like bodies in an open grave
Underneath the broken old neon sign
That used to read Jesus saves

A mile away live the rich folks
And I see how they’re living it up
While the poor they eat from hand to mouth
The rich drinkin’ from a golden cup

And it just makes me wonder
Why so many lose,
and so few win

And give me something to believe in
If there’s a Lord above
And give me something to believe in
Oh, Lord arise

You take the high road
And I’ll take the low road

Sometimes I wish to God
I didn’t know now
The things I didn’t know then

And give me something to believe in, yeah

Qualcosa in cui credere

Bene, lo vedo in TV
Predicare circa le terre promesse
Mi dice di credere in Gesù
Ruba soldi dalle mie mani

Alcuni dicono che era un bravo uomo
Signore penso che lui abbia peccato, si

Ventidue anni di lacrime mentali
Piangi un veterano del Vietnam suicida
Che ha combattuto una guerra persa
su una riva in una terra straniera
Per trovare il suo paese
che non lo voleva indietro

I loro proiettili presero il suo
migliore amico a Saigon
I nostri avvocati presero
sua moglie e i suoi bambini,
senza nessun rimorso
In un tempo non ricordo
In una guerra che non posso dimenticare

Gridò “Perdonami per ciò
che ho fatto lì
Perchè non ho mai avuto l’intenzione
di fare le cose che ho fatto”

E dammi qualcosa in cui credere
Se c’è un Signore lassù
E dammi qualcosa in cui credere
Oh, Signore alzati

Il mio migliore amico morì da solo
In qualche stanza d’albergo a Palm Spring
Ho ricevuto la chiamata la scorsa vigilia di Natale
E mi dissero le novità

Ho cercato tutta la notte
di non abbattermi e urlare
Mentre le lacrime rotolavano sul mio volto
Mi sentivo così freddo e vuoto
Come un’anima perduta fuori posto

E lo specchio, lo specchio sul muro
Vede il mio sorriso svanire di nuovo

E dammi qualcosa in cui credere
Se c’è un Signore lassù
E dammi qualcosa in cui credere
Oh, Signore alzati

Qualche volta auguro a Dio
ciò che non sapevo ora
Le cose che non conoscevo allora
Strada devi portarmi a casa

Mi dirigo dai senza tetto che dormono
in una fredda e buia strada
Come corpi dentro una tomba aperta
Sotto la vecchia e rotta insegna al neon
Dove si leggeva Gesù salva

A un miglio di distanza vive la gente ricca
E vedo come se la stanno spassando
Mentre i poveri mangiano il cibo dalle mani
I ricchi stanno bevendo da una coppa d’oro

E mi chiedo
perchè così tanti perdono
e così pochi vincono

E dammi qualcosa in cui credere
Se c’è un Signore lassù
E dammi qualcosa in cui credere
Oh, Signore alzati

Hai preso la strada giusta
Ed io prenderò la strada sbagliata

Qualche volta auguro a Dio
ciò che non sapevo ora
Le cose che non conoscevo allora

E dammi qualcosa in cui credere, si

Tags:, , - 3.679 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .