Ghost love score – Nightwish

Ghost love score (Spartito d’amore per un spettro) è la traccia numero nove del quinto dei Nightwish, Once, uscito il 7 giugno del 2004.

Formazione dei Nightwish (2004)

  • Tarja Turunen – voce
  • Erno Vuorinen – chitarra
  • Marco Hietala – basso
  • Julius Nevalainen – batteria
  • Tuomas Holopainen – tastiere

Traduzione Ghost love score – Nightwish

Testo tradotto di Ghost love score (Holopainen) dei Nightwish [Nuclear Blast]

Ghost love score

We used to swim
the same moonlight waters
Oceans away from the wakeful day

My fall will be for you
My fall will be for you
My love will be in you
If you be the one to cut me
I will bleed forever

Scent of the sea before
the waking of the world
Brings me to thee
Into the blue memory

My fall will be for you
My fall will be for you
My love will be in you
If you be the one to cut me
I will bleed forever

Into the blue memory

A siren from the deep came to me
Sang my name my longing
Still I write my songs about that dream of mine
Worth everything I may ever be

The Child will be born again
That siren carried him to me
First of them true loves
Singing on the shoulders of an angel
Without care for love ‘n loss

Bring me home or leave me be
My love in the dark heart of the night
I have lost the path before me
The one behind will lead me

Take me
Cure me
Kill me
Bring me home
Every way
Every day
Just another loop in the hangman’s noose

Take me, cure me, kill me, bring me home
Every way, every day
I keep on watching us sleep

Relive the old sin of Adam and Eve
Of you and me
Forgive the adoring beast

Redeem me into childhood
Show me myself without the shell
Like the advent of May
I’ll be there when you say
Time to never hold our love

My fall will be for you
My fall will be for you
My love will be in you
You were the one to cut me
So I’ll bleed forever

Spartito d’amore per un spettro

Eravamo soliti nuotare
nelle acque allo stesso chiaro di luna
Oceani lontani dal giorno insonne.

La mia nascita sarà per te
Il mia caduta sarà per te
Il mio amore sarà in te.
Se sarai tu che mi ferirai
sanguinerò per sempre.

Il profumo del mare prima
del risveglio del mondo
Mi riporta a te
In malinconici ricordi.

La mia nascita sarà per te
Il mia caduta sarà per te
Il mio amore sarà in te.
Se sarai tu che mi ferirai
sanguinerò per sempre.

Nei malinconici ricordi

Una sirena venne a me dalle profondità
Cantò del mio nome, della mia nostalgia
Scrivo ancora le mie canzoni su quel mio sogno
Che vale tutto ciò che io potrò mai essere.

Il Bambino rinascerà
Quella sirena me lo ha portato
Primo di loro, gli amorini
Che cantano sulle spalle di un angelo
Senza pensiero per amore e perdita.

Portami a casa o lasciami stare
Amore mio nell’oscuro cuore della notte
Ho perso il cammino davanti a me
Quello dietro mi guiderà *.

Prendimi
Curami
Uccidimi
Portami a casa.
Ogni strada
Ogni giorno
Solo un’altra stretta alla corda dell’impiccato.

Prendimi, curami, uccidimi, portami a casa.
Ogni strada, ogni giorno
Continuo a guardarci dormire.

Riviviamo l’antico peccato di Adamo ed Eva
Di te e me
Perdona la bestia adorante.

Redimimi nell’infanzia
Mostrami me stesso senza la corazza
Come l’avvento di Maggio
Io ci sarò quando dirai
È tempo di non trattenere il nostro amore.

La mia nascita sarà per te
Il mia caduta sarà per te
Il mio amore sarà in te.
Tu sei stata chi mi ha ferito
perciò sanguinerò per sempre.

* traduzione inviata da Alberto
* “Quello dietro” è un riferimento alla stella Aldebaran, gigante arancione distante dal Sole 66,64 anni luce, appartenente alla costellazione del Toro. Il suo nome deriva dalla parola araba al-Dabarān (لدبران), “che sta dietro”, in riferimento al modo in cui la stella appare nelle vicinanze e subito dopo l’ammasso delle Pleiadi nel loro moto notturno [wikipedia]

Ti potrebbe interessare anche...

1 Risposta

  1. Alb ha detto:

    Note: IMHO, questo brano parla della storia d’amore tra il Sole ed il pianeta Venere.
    Venere ed il Sole sono identificati indirettamente tramite i riferimenti ad alba e tramonto.
    Infatti, secondo wikipedia, Venere è visibile soltanto poco dopo il tramonto e poco prima dell’alba e per questa ragione è spesso stato chiamato da popoli antichi stella della sera o stella del mattino.
    Venere sarebbe lo “spettro” indicato nel titolo del brano per la sua fugace apparizione nei cieli.
    Anche lo stesso brano è musicalmente suddiviso in due parti separate da un intermezzo di quasi totale buio e silenzio, la notte.
    La possibilità di un’interpretazione del testo in un contesto astronomico è indicata dall’indiretto riferimento alla stella Aldebaran (“quello dietro”) che prova l’interesse di Holopainen per l’astronomia.
    Nel testo la frase “Tu sei stata chi mi ha ferito perciò sanguinerò per sempre” può essere interpretato come un riferimento al colore rosso dei raggi solari all’alba ed al tramonto.
    La frase “Il profumo del mare prima del risveglio del mondo Mi riporta a te In malinconici ricordi” contiene un inequivocabile riferimento all’alba.
    La frase “Eravamo soliti nuotare nelle acque allo stesso chiaro di luna, Oceani lontani dal giorno insonne” può essere interpretata come la descrizione della contemporanea presenza dei due corpi celesti, o della loro immagine, sulla superficie del mare al di fuori del giorno.
    La frase “My fall will be for you”, ripetuta due volte, può essere tradotta “La mia nascita sara’ per te” ma anche “La mia caduta sarà per te” e può descrivere sia il sorgere che tramontare del Sole mettendo in relazione questi due eventi con la presenza di Venere.

    Anche la prevista evoluzione astronomica del Sole coinvolge Venere infatti il Sole, testualmente, ‘arriverà ad inglobare molto probabilmente Venere.” [Wikipedia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!