Shield – Sylosis

Shield (Scudo) è la traccia numero quattro del quinto album dei Sylosis, Cycle of Suffering, pubblicato il 7 febbraio del 2020.

Formazione Sylosis (2020)

  • Josh Middleton – voce, chitarra
  • Alex Bailey – chitarra
  • Conor Marshall – basso
  • Ali Richardson – batteria

Traduzione Shield – Sylosis

Testo tradotto di Shield dei Sylosis [Nuclear Blast]

Shield

Absorbed in the deceit
We feel the axiom depart
I’ve seen the crushing hands of karma
Tear lives apart
Sit and lament
As I descend
I find no solace in the lies
that I’ve built
And I repent
To circumvent
Made no bones about
the wounds that I’ve left

I swear I’ve tried
But the guilt is eating me alive
A recurring throe
To plunge me deep below

When I’ve fallen
When the pain comes
I will be braced for the worst
So here’s hoping
You’re my saviour
I bear the burdens of the earth

Controlling every lucid moment
No sign of respite
I slip beneath the conscious mind

I swear I’ve tried
But the guilt is eating me alive
A recurring throe
To plunge me deep below

When I’ve fallen
When the pain comes
I will be braced for the worst
So here’s hoping
You’re my saviour
You’ll shield the darkness of this earth
I’ll shield the darkness from you

I swallow the burdens
And on these imperfections I dwell
Entomb me in this self-constructed hell
Penance

When I’ve fallen
When the pain comes
I will be braced for the worst
So here’s hoping
You’re my saviour
I’ll learn to witness all this weight

Scudo

Assorbito nell’inganno
Sentiamo che l’assioma si allontana
Ho visto le mani schiaccianti del karma
La lacrima vive a parte
Siediti e lamentati
Mentre discendo
Non trovo conforto nelle bugie
che ho costruito e
Mi pento di
Aggirare
Non ho fatto ossa sulle
ferite che ho lasciato

Giuro di averci provato
Ma il senso di colpa mi sta mangiando vivo
Una gola ricorrente
Per immergermi nel profondo

Quando sono caduto
Quando arriva il dolore
Mi preparerò al peggio
Quindi spero che
Tu sia il mio salvatore
Porto i fardelli della terra

Controllo ogni momento lucido
Nessun segno di tregua
Scivolo sotto la mente cosciente

Giuro di averci provato
Ma il senso di colpa mi sta mangiando vivo
Una gola ricorrente
Per immergermi nel profondo

Quando sono caduto
Quando arriva il dolore
Mi preparerò al peggio
Quindi spero che
Tu sia il mio salvatore
Proteggerai il buio di questa terra
Proteggerò il buio da te

Ingoio i pesi e
Su queste imperfezioni, mi dilungo
Intrappolami in questo inferno autocostruito
Penitenza

Quando sono caduto
Quando arriva il dolore
Mi preparerò al peggio
Quindi spero che
Tu sia il mio salvatore
Imparerò a testimoniare tutto questo peso

* traduzione inviata da Bandolero

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!