To the end of our days – Alestorm

To the end of our days (Alla fine dei nostri giorni) è la traccia numero cinque del secondo album degli Alestorm, Black Sails at Midnight, pubblicato il 27 maggio del 2009.

Formazione Alestorm (2009)

  • Christopher Bowes – voce
  • Dani Evans – chitarra, basso
  • Ian Wilson – batteria

Traduzione To the end of our days – Alestorm

Testo tradotto di To the end of our days degli Alestorm [Napalm Records]

To the end of our days

Another day goes by, another setting sun
As the light begins to fade
Upon this silent ship I now chart a course
Yet no wind blows these tattered sails
For reasons lost to time, that I cannot recall
Alone I sail the endless seas
The hands of fate have slain
the crew, my only friends
And soon this doom will come for me

And I look back and wonder
Of the times we once shared

I stand here alone on the bow of the ship
Counting the hours ‘til I die
Abandoned to fate
with no chance of return
I raise up my fist to the sky
But know that these days
were the best of our lives
And nothing can take that away
So when we are dead
we will all meet again
And fight to the end of our days

Many years have I wandered
Alone and afraid
It seems now I’ve found
a reason to live
As I stare at my grave

I ride the endless tide
that’s carried me so long
Heavy heart and broken soul
Would this have always been? Is this destiny?
I raise my head and onwards go.

And I know that the end comes
There’s no reason to be scared

I stand here alone on the bow of the ship
Counting the hours ‘til I die
Abandoned to fate
with no chance of return
I raise up my fist to the sky
But know that these days
were the best of our lives
And nothing can take that away
So when we are dead
we will all meet again
And fight to the end of our days

Alla fine dei nostri giorni

Un altro giorno passa, un altro tramonto
mentre la luce comincia ad affievolirsi
Su questa nave silente ora traccio una rotta
Ancora nessun vento soffia queste vele lacere
Per motivi persi nel tempo, che non ricordo
Da solo solco questi mari infiniti
La mani del destino hanno ucciso
l’equipaggio, i miei unici amici
e presto questo tragico destino toccherà a me

E mi guardo indietro e mi stupisco
dei tempi che abbiamo condiviso una volta

Sono qui da solo sulla prua della nave
Contando le ore prima di morire
abbandonato al destino
senza nessuna possibilità di ritorno
Alzo il mio pugno al cielo
Ma so che questi giorni
sono stati i migliori delle nostre vite
E nulla può portarlo via
Quindi quando siamo morti
ci incontreremo di nuovo
e combatteremo fino alla fine dei nostri giorni

Ho vagato per molti anni
Da solo e impaurito
Sembra che ora abbia trovato
un motivo per vivere
Mentre guardo la mia tomba

Cavalco la marea infinita
che mi ha portato così lontano
Cuore pesante e l’anima spezzata
È sempre stato questo? È questo il destino?
Alzo la testa e poi vado

E so che la fine arriva
Non c’è motivo di avere paura

Sono qui da solo sulla prua della nave
Contando le ore prima di morire
abbandonato al destino
senza nessuna possibilità di ritorno
Alzo il mio pugno al cielo
Ma so che questi giorni
sono stati i migliori delle nostre vite
E nulla può portarlo via
Quindi quando siamo morti
ci incontreremo di nuovo
e combatteremo fino alla fine dei nostri giorni

Tags:, - Visto 70 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .